È un ricco “materiale umano” quello raccolto da Chiara Babeli autrice de Il tempo degli uomini, edito Epika, che riporta le storie di donne e uomini della terra di Prignano, luogo di nascita dell’autrice, che hanno vissuto gli anni della seconda guerra mondiale. Sono storie di deportazione, di dolore e privazione, storie le cui necessità di tradizione fa scoprire la banalità del nostro tempo, sordo e materialista.

Ogni capitolo indica la data di nascita del protagonista che racconta un frammento della propria vita. Le storie riportate da Babeli, che svolge una vera e propria attività di cronista, sono racconti che attraversano il tempo in maniera diacronica e sincronica. Le storie degli uomini sono la traduzione di una cultura, di una lingua, di un costume. Troviamo, così, molti episodi di vita quotidiana che si caratterizzava come semplice, modesta, spesso segnata dal ritmo contadino che, grazie alla fatica e al sudore, fungeva da vero e proprio maestro di vita. Tale vita modesta è descritta anche attraverso le dinamiche sociali del primo novecento. Anche se si faticava a vivere e a lavorare, le relazioni che si stringevano un tempo era solide, durature, sincere. In particolare Babeli fa emergere il senso di responsabilità che permeava un rapporto di coppia che decideva con fermezza di intraprendere la vita matrimoniale.

Ma attraverso i racconti degli uomini di Prignano, Babeli attraversa il dramma del secondo conflitto mondiale, concentrando la sua attenzione sulle testimonianze di deportazione. La vita, che prima era brulicante tra i campi e i primi amori, con l’avvento della guerra diventa macerie, cumulo di morte e sopraffazione. Nei campi di lavoro descritti dai protagonisti di Babeli viene riportata la paura e l’ansia della morte. La non-vita che caratterizza quei momenti è il segnale nefasto di un grande travolgimento che subirà l’esistenza di quei uomini. Da quel momento, che costituisce un punto di non ritorno, molti assumeranno un nuovo atteggiamento per le decisioni future. Una volta “ritornati al mondo”, nonostante le difficoltà economiche, si riscopre la preziosità della vita, che deve essere vissuta nella sua pienezza. Così viene riscoperto l’amore, la danza, il riposo, i figli.

Un eccellente lavoro, dunque, quello proposto da Chiara Babeli che con Il tempo degli uomini è capace di restituire a noi contemporanei il senso di un nuovo “tempo” nella speranza che sia trascorso in maniera consapevole, piena e viva.

Contatti
https://www.facebook.com/chiara.babeli
https://www.epikaedizioni.it/

 

Link di vendita

Titolo: Il tempo degli uomini
Autore: Chiara Babeli
Genere: Raccolta di racconti
Casa Editrice: Epika Edizioni
Pagine: 156
Prezzo: 16,00 €
Codice ISBN: 978-88-31929-14-1