Maurizio Ponticello presenta un romanzo storico brutale ma anche malinconicamente poetico: La vera storia di Martia Basile, edito da Mondadori. È un cantastorie napoletano vissuto nel 1600, Giovanni della Carretòla, a raccontare a una folla curiosa e al lettore la vicenda della sfortunata Martia, una donna dalla vita avventurosa e tragica. Ponticello ha conosciuto l’opera di della Carretòla spulciando negli archivi della letteratura del XVII secolo, e ha scoperto che il testo del menestrello era stato censurato a tal punto da snaturare la storia in esso contenuta. Dopo un sogno con protagonista la stessa Martia, che ha supplicato l’autore di narrare la sua triste vicenda ormai dimenticata, Maurizio Ponticello si è convinto a scrivere questo amaro racconto costellato di violenza e di soprusi, ma anche di amore per la vita. E ha deciso di dare la giusta importanza anche a Giovanni della Carretòla, rendendolo di nuovo narratore delle vicende di vita dell’eroica donna. È quindi proprio il cantastorie a introdurci nella storia di Martia: è il 1594, il giorno del suo matrimonio. Peccato che ella abbia solo dodici anni e sia promessa in sposa a un uomo vile e irrispettoso, don Domizio Guarnieri.

La vera storia di Martia Basile Maurizio Ponticello
Maurizio Ponticello. Foto di Stefania Furbatto

L’autore ha deciso di raccontare questa crudele vicenda senza omettere nessun particolare, neanche il più scabroso, perché è arrivato ormai il momento di rendere giustizia alla figura di una donna che ha lottato con tutta sé stessa per la propria libertà, anche sbagliando e cadendo, ma sempre con un coraggio e una fierezza invidiabili. Il fascino dell’opera sta anche nell’utilizzo del dialetto napoletano, addolcito per non risultare troppo ostico per il lettore, che contribuisce a farlo ambientare nella storia, e a fargli assaporare l’atmosfera popolare in cui è cresciuta la protagonista. Una giovane imprigionata in un matrimonio senza amore, che ha conosciuto presto la violenza e l’umiliazione di essere donna in un mondo estremamente maschilista. Martia cresce bella e virtuosa nonostante tutto il dolore fisico ed emotivo arrecatole; impara a guarire da sola le sue ferite e si unisce a un gruppo di donne che non vogliono sentirsi indifese e sottovalutate. Percorre un sentiero irto di pericoli ma anche di soddisfazioni, si emancipa e si fortifica, finché non è pronta a farla pagare a chi le ha rovinato la vita, il primo di una serie di uomini senza valore, che hanno cercato inutilmente di sminuirla. Ma la vendetta ha un prezzo alto da pagare, che Martia salderà con la sua stessa vita.

La vera storia di Martia Basile copertina libro

Contatti

http://www.maurizioponticello.it/
https://www.instagram.com/maurizioponticello/?hl=it
https://www.librimondadori.it/libri/la-vera-storia-di-martia-basile-maurizio-ponticello/
https://www.mondadoristore.it/vera-storia-di-Martia-Basile-Maurizio-Ponticello/eai978880472225/

Titolo: La vera storia di Martia Basile
Autore: Maurizio Ponticello
Genere: Romanzo storico
Casa Editrice: Mondadori
Collana: Omnibus
Pagine: 336
Prezzo: 19,00 €
Codice ISBN: 978-88-047-22-250