Si è svolta oggi presso il teatro Mercadante di Napoli la conferenza stampa dedicata al capolavoro di Eduardo De Filippo La grande magia, diretto da Lluís Pasqual, che ha il compito di inaugurare la stagione del Teatro Stabile 2019/2020. Lo spettacolo sarà in scena dal 17 ottobre al 10 novembre 2019 al San Ferdinando, storica sala di Eduardo e gestita oggi dallo Stabile. Non è casuale la scelta di questo spettacolo per l’apertura della stagione né il periodo dal momento che proprio 70 anni fa l’opera debuttava proprio al Mercadante.

Presente in sala per raccontare l’esperienza con il testo del grande drammaturgo napoletano, il regista Lluís Pasqual che ha espresso subito il timore di dover mettere in scena un’opera di Eduardo e proprio a Napoli. Facendo un esempio culinario ha dichiarato che la difficoltà è la stessa di un italiano che si troverebbe a insegnare la preparazione della paella a Valencia. Ossia la difficoltà di produrre qualcosa che è tipico e tradizionale in un luogo che non è la tua patria ma quella della materia con la quale ti cimenti.
Ma Pasqual ha parlato anche di “materiale umano” riferendosi alla compagnia tutta con la quale sente di aver fatto qualcosa in totale sinergia perché dice: “Eduardo parla di materia umana e si deve fare con materiale umano”. Quasi a voler sottolineare la compattezza, la sinergia e la collaborazione costante che egli ha avuto nel lavoro  di regia insieme con tutti i componenti della compagnia.

A sentire le parole di Pasqual viene subito voglia di correre in teatro a toccare con mano la materia umana di cui sopra e respirare il senso di unione della compagnia lasciandosi come sempre accompagnare garbatamente dal testo del grande De Filippo che, dice il regista, è rimasto pressoché integro salvo alcuni tagli che non hanno modificato l’opera nella sua essenza.

A introdurre le parole di Lluís Pasqual è stato il direttore dello Stabile, Luca De Fusco che ha moderato l’interessante conferenza coinvolgendo anche gli attori protagonisti, Nando Paone e Claudio Di Palma. Quest’ultimo ha parlato della necessità e del dovere di chi fa arte di non lasciar mai trapelare la fatica, anche nel parlare di argomenti seri e drammatici occorre farlo con leggerezza come lo stesso Eduardo e molti artisti prima e dopo di lui hanno saputo fare.

LA GRANDE MAGIA
di Eduardo De Filippo
regia, scene e costumi Lluís Pasqual
con Nando Paone, Claudio Di Palma, Alessandra Borgia
Gino De Luca, Angela De Matteo, Gennaro Di Colandrea
Luca Iervolino, Ivana Maione, Francesco Procopio
Antonella Romano, Luciano Saltarelli, Giampiero Schiano
fisarmonica e voce Dolores Melodia
chitarra e mandolino Raffaele Giglio
disegno luci Pasqual Merat
aiuto regia Rosario Sparno
produzione Teatro Stabile Napoli – Teatro Nazionale
Personaggi e interpreti
Otto Marvuglia Nando Paone
Calogero Di Spelta Claudio Di Palma
Zaira Alessandra Borgia
Cameriere Gino De Luca
Marta Angela De Matteo
Gervasio Penna e Oreste Intrugli Gennaro Di Colandrea
Mariano e Roberto Luca Iervolino
Sig.ra Zampa e Sorella Di Spelta (O Rosa Intrugli) Ivana Maione
Brigadiere Francesco Procopio
Sig.ra Locascio e Matilde Antonella Romano
Arturo Recchia e Gregorio Di Speltai Luciano Saltarelli
Gennarino Giampiero Schiano
Durata dello spettacolo 1h e 40’ (senza intervallo)
Orario rappresentazioni:
17, 18, 22, 25, 29 ottobre e 1, 5, 8 novembre ore 21.00
19 e 26 ottobre, 2 e 9 novembre ore 19.00
20 e 27 ottobre, 3 e 10 novembre ore 18.00
23, 24, 30, 31 ottobre e 6, 7 novembre ore 17.00

Sara Formisano
Cinefila convinta e amante della letteratura da sempre. Di fronte a un foglio bianco la prima cosa che le viene in mente è: scrivere! Figlia della regola aristotelica per cui possiamo mettere ordine nel caos della vita solo attraverso una storia, con un inizio un mezzo e una fine. Accanita consumatrice di storie, le legge, le vede e le scrive. La sua citazione preferita, quella che un po' la descrive è: "L'unico modo per resistere alle tentazioni è cedervi". Laureata in Cinema, con una specializzazione in Scienze dello Spettacolo e della Produzione Multimediale, ha conseguito un Master in Cinema e Televisione con un focus in Sceneggiatura. Ha fatto script concept per Teatri Uniti e lo scouting dei film per Imago Company. Da sempre appassionata di letteratura, esprime quello che ha dentro con la scrittura. Ha spesso rubato da quello che vedeva tutti i giorni in treno mentre andava al lavoro oppure dalle esperienze delle amiche. Il suo desiderio più grande è pubblicare il suo primo romanzo.