La star di Sanremo Drusilla Foer si confessa, “Ho avuto paura…”

538

Drusilla Foer è sicuramente un personaggio di grande fascino, alter ego di Gianluca Gori, sul palco dell’Ariston è stata una delle co-conduttrici di Amadeus più amata dal pubblico, complice la sua ironia intelligente, la battuta mai scontata e il grande fascino che la circonda.

Dai social sono arrivati i consensi e gli applausi per la co-conduttrice della terza serata, quello che ha colpito sono stati sicuramente la raffinatezza e l’intelligenza, ma anche i luoghi comuni smontati con intelligenza e classe.

In questi anni di carriera Gianluca si è sempre distinto per il suo spirito ribelle e anticonformista, i lavori svolti sono stati diversi, da fotografo a cantante, ma è proprio con Drusilla che ha conquistato i cuori del pubblico e la popolarità. T

ra i vari programmi televisivi a cui ha preso parte Drusilla spicca La Repubblica delle Donne dove la nobildonna toscana ha dato il meglio di sé, fino al suo debutto al 72esimo Festival di Sanremo, sul palco è stata divina, ha portato tutte le sue qualità oltre che una ventata fresca di cambiamento, la prima co-conduttrice ‘en travesti‘, come si definisce.

Drusilla Foer non è transessuale, non è un travestito, non è una drag queen, Drusilla è una donna che compare quando Gori mette il trucco e tira fuori dai cassetti tacchi e vestiti, ma questo non toglie che sul palco più famoso d’Italia un cambiamento lo abbia valuto dare. Lei si definisce “Sono un’anziana soubrette” è attrice, cantante, scrittrice, star del web che sta facendo sold out con il suo show teatrale ‘Eleganzissima’.

La confessione di Drusilla Foer

Proprio durante il Festival di Sanremo 2022 Drusilla Foer ha fatto una confessione, “Per tutta la vita ho avuto paura ad accogliere i miei talenti”. Questo suo sentimento nasce da lontano, chi la conosce la descrive come una persona con un forse senso del pudore.

Lei stessa ha ammesso che in molte occasioni si è sentita come non meritevoli di approvazione e lo racconta così, “Ho capito che per tutta la vita ho avuto un po’ paura ad accogliere i miei talenti. Forse perché poi avrei dovuto prendermene la responsabilità. Spesso ho pensato di non essere all’altezza dell’amore che mi è stato offerto ed è accaduto che mi sia sottratta”.

Il boom sul web di Drusilla Foer

Adesso tutti conosciamo Drusilla, soprattutto da quando Amadeus l’ha annunciata come una delle co-conduttrici e da quando, con la sua falcata e la lingua tagliente, ha solcato il palco dell’Ariston, ma il successo di Drusilla arriva prima di Sanremo.

Prima della famosa kermesse Drusilla Foer ha avuto un vero e proprio boom di successo sul web durante la pandemia, racconta, “In pandemia ho sentito la responsabilità di essere lieve”.

I suoi vide, la sua voglia di raccontare, il suo essere sfacciatamente snob e meravigliosa hanno reso i suoi video delle piccole perle e dei successi virali, ma la cosa più importante è che hanno tenuto compagnia a tantissime persone proprio quando ne avevano più bisogno.

Alla domanda se abbia mai pensato di essere stata utile e importante per gli altri Drusilla Foer dichiara, “In modo molto potente e delineato con la pandemia. Ancora oggi molti mi ringraziano per aver alleggerito il periodo del lockdown. Ho sentito la responsabilità di essere lieve ma anche di sollevare temi che toccano le persone”.

Diventata da tempo icona di stile, Drusilla si presta spesso a sostegno di cause sociali importanti, lo fa attraverso il suo fornito lessico e posando per fotografi, stilisti e artisti internazionali.