Home News Diego Abatantuono senza freni va all’attacco, “burbero e antipatico”

Diego Abatantuono senza freni va all’attacco, “burbero e antipatico”

1388

Diego Abatantuono è un attore, sceneggiatore, comico, conduttore televisivo e regista italiano tra i più amati in Italia.

È stato ben tre volte vincitore del Nastro d’argento come attore protagonista e non protagonista e nel 2021 ha ricevuto il David di Donatello alla carriera. Ma come ha iniziato questo mestiere? Diego Abatantuono ha iniziato la sua carriera nel Gruppo Repellente, ideato da Enzo Jannacci e Beppe Viola, assieme ad attori quali Massimo Boldi, Giorgio Faletti, Giorgio Porcaro, Mauro Di Francesco ed Ernst Thole.

Forse non tutti sanno che Abatantuono è pugliese di origine, per parte di padre, la mamma invece è lombarda.

Il primo approccio con il cinema avviene grazie ai Gatti di Vicolo Miracoli un gruppo di comici che ha esordito in tv, fra gli altri,  nel programma di comici targato rai: Non stop.

I Gatti lo portano con loro a fare un provino dove viene notato dal regista Romolo Guerrieri che gli offre una parte nel film Liberi armati pericolosi. Dopo una serie di partecipazioni a film commedie quali SaxofonePrestami tua moglieFantozzi contro tutti e Il pap’occhio, la prima vera parte da protagonista la ottiene su insistenza, nientemeno che di Monica Vitti al suo fianco ne Il tango della gelosia (1981) di Steno.

Questo film è stato il punto di svolta dell’attore decretandone il successo, grazie al personaggio del “terrunciello” diventato un cult fra i suoi personaggi più famosi e portandolo a firmare il contratto per I fichissimi ed Eccezzziunale… veramente del figlio di Steno, Carlo Vanzina (con cui aveva già lavorato assieme ai Gatti di Vicolo Miracoli in Arrivano i gatti e Una vacanza bestiale).

Questo è il periodo che lo consacrerà definitivamente in tale ruolo e per il quale registra anche la colonna sonora, cantando la canzone omonima di Eccezzziunale… veramente. Con Vanzina lavorerà ancora in Viuuulentemente miaIl ras del quartiereEccezzziunale… veramente – Capitolo secondo… me2061 – Un anno eccezionale e Buona giornata.

Ecco cosa sappiamo della vita privata di Diego Abatantuono

LEGGI ANCHE-> Fiorello, notizia shock: gli avevano diagnosticato un melanoma

Diego Abatantuono la verità sul suo essere burbero

Diego Abatantuono non ama molto parlare di sé, ma nell’ultima intervista concessa a “Oggi”, ha voluto far chiarezza su quell’aspetto da burbero e antipatico che in molti gli hanno più di una volta rinfacciato.

Diego Abatantuono non ama essere al centro del gossip e infatti di lui si sanno veramente poche cose per esempio che prima dell’attuale compagna Giulia Begnotti con la quale ha avuto due figli è già stato sposato con Rita Rabassini, anche con lei è diventato padre.

Ma qual è il vero carattere di Diego? Diverse persone nel corso degli anni hanno definito l’attore e comico un burbero, ma è davvero così?

Diego si definisce con queste parole: “Sono un uomo passionale, appassionato, viscerale e mi piace molto stare con gli altri, quindi è stato sempre facile approfittarsi della mia generosità”.

Forse per questa sua bontà ha dovuto indurire il suo carattere nei confronti di chi se n’è approfittato e per questo cambiare atteggiamento.

Proprio questo suo modo di essere ha fatto si che qualcuno lo vedesse come un uomo rude e spigoloso.

“Non credo di esserlo, ma forse il mio aspetto fisico può farlo pensare. Posso dirle che tutte le persone che hanno lavorato con me e che hanno avuto il tempo e il piacere di conoscermi, non mi giudicano affatto burbero”.

Ha poi precisato che non ci sta nemmeno a passare per un antipatico e a chi gli chiede se lo sia di solito risponde: Questo è un luogo comune… di cui è a conoscenza solo lei”.