Home Storia e Curiosità Luoghi da Scoprire Le bellissime mappe di Milano realizzate dagli studenti del Politecnico

Le bellissime mappe di Milano realizzate dagli studenti del Politecnico

CONDIVIDI SU

Milàn l’è semper un gran Milàn!

Gli studenti del primo anno di magistrale del Politecnico di Milano hanno presentato un progetto davvero interessante e visivamente bellissimo alla commissione periferie del Comune di Milano con possibili idee per la riqualificazione delle zone periferiche cittadine.

Il lavoro, seguito dai professori Boatti e Rossi, ha visto all’opera 32 studenti che hanno compiuto un’analisi su tutta la città per poi passare a occuparsi dei singoli municipi. I risultati del loro lavoro sono soprattutto grafici: cartine tematiche, grafici, simulazioni che hanno esposto attraverso slide molto ben realizzate dalle tematiche importanti come quella che mostra le zone suddivide per tasso di criminalità oppure quella che mostra il tessuto urbanizzato, alcune sono davvero divertenti, una delle più simpatiche è quella che ritrae i quartieri che twittano di più.

Tutto questo lavoro è atto a suggerire una città più vivibile, risolvendo alcuni punti critici all’interno dell’urbanistica cittadina. Molti progetti, ad esempio, evidenziano la cronica mancanza di verde in città e la barriera costituita dalle varie ferrovie, che tagliano interi quartieri in due o più parti.

Se siete interessati al progetto potete trovare tutte le slide sul sito del Comune a questo link

 

CONDIVIDI SU
Alessandra Chiaradia

È nata a Milano ma ben presto è espatriata nella provincia. La Brianza è la sua casa, ma il suo cuore resta fedelmente Meneghino, ama la città che le ha dato i natali e, novella Sherlock Holmes, appena ne ha l’occasione ne svela i misteri, le meraviglie e anche qualche negozio.
In overdose di creatività, il ruolo di Art Director inizia a starle troppo stretto; abbandonati i pennarelli inforca la Bic. “Lunga la strada, stretta la via… avete detto la vostra, adesso dico la mia”, per aspera ad astra c’è stato l’upgrade: entra nella hall of fame dell’Albo. Giornalisti si nasce…