Home NEWS Disenchantment: su Netflix, la nuova serie di Matt Groening, il papà dei...

Disenchantment: su Netflix, la nuova serie di Matt Groening, il papà dei Simpson

CONDIVIDI SU

Sono oltre 20 anni che Matt Groening tiene banco sui canali di tutto il mondo con le sue, ormai mitiche, creature. E non è un caso se osservando attentamente la zucca di Homer Simpson, si può notare come i capelli che si trovano sopra l’orecchio e l’orecchio stesso formano un M ed una G, proprio le iniziali del suo creatore. Geniale fumettista e ideatore di cartoni animati tra i più celebri e celebrati al mondo, Groening, dopo la chiusura di Futurama, ritorna a far parlare di se con una nuova serie originale, in collaborazione con la nota piattaforma di streaming Netflix.

Il progetto si chiamerà Disenchantment e sarà di ambientazione totalmente fantasy e, come l’autore stesso l’ha definita “parlerà di vita, morte, sesso e di come continuare a ridere in un mondo pieno di sofferenza e di idioti”.

La nuova, e già attesissima, serie sarà ambientata a Dreamland (la “terra dei sogni” appunto), una specie di mondo medievale fantastico in cui la protagonista, Bean, una principessa alcolizzata è accompagnata, tra gli altri da un elfo, che Groening ha battezzato, giustamente, Elfo, e dal demone Luci. Orchi, arpie, spiriti e folletti faranno da sfondo alle avventure di questo strampalato trio.

Come da migliore tradizione, le voci saranno, come sempre, quelle di grandi protagonisti del mondo dello spettacolo. A dare la voce ai tre protagonisti saranno Abbi Jacobson di Broad City, Nat Faxon, vincitore dell’Oscar per la miglior sceneggiatura nel 2012 per Paradiso amaro, ed Eric Andre di 2 Broke Girls, ma non mancheranno i veterani John DiMaggio, Billy West, Maurice LaMarche, David Herman e Tress MacNeille. Ad oggi sono stati commissionati circa 20 episodi, 10 dei quali saranno disponibili su Netflix nel 2018.

Stay tuned!