A chi non è capitato di trovare post dedicati al tema della gentilezza sul proprio wall di Facebook o Instagram. «Ogni persona che incontri sta combattendo una battaglia di cui non sai niente. Sii gentile. Sempre» è la citazione più frequente, ormai quasi abusata, sulla Gentilezza. Se per qualcuno è una questione di karma, per altri di abitudine innata o se non altro questione di convenienza, la Gentilezza pare sia diventata la nuova resilienza. E allora, ecco che con il migliore degli intenti nasce un’App dedicata all’aiuto reciproco, ai cuori gentili e alle menti aperte. È il caso di Chummy, un’app che alla base ha proprio la volontà di mettere in contatto le persone e creare una rete d’aiuto.

In un’epoca storica in cui si lavora tanto, spesso lontano dalla famiglia e fagocitati da centinaia di impegni in agenda, la sensazione di solitudine è spesso molto presente e pressante. E così occuparsi di questioni anche basiche diventa una vera e propria fatica. Hai bisogno di qualcuno che ti curi il gatto mentre sei via qualche giorno per lavoro? Chiedi a Chummy ed è probabile che qualcuno della community sia disposto a farti la cortesia di aiutarti, semplicemente per il piacere di farlo. Secondo gli sviluppatori di Chummy, i problemi sono più facili da risolvere quando coinvolgiamo le persone giuste e potenzialmente c’è un eroe in ognuno di noi desideroso di poter aiutare chi ha bisogno. Solo non riusciamo sempre ad esprimerlo. Chummy è quindi lo strumento più semplice per cambiare definitivamente la vita delle persone, e in un certo senso anche la nostra.

 

Tra i suoi obiettivi c’è proprio quello di “bring back the power of human kindnes”. Dedicata ai Millennials “gentili” che vogliono creare connessioni reali, basate sulla fiducia e sul supporto reciproco all’interno della propria cerchia (geografica e non necessariamente di amici) la community di Chummy conta ormai più di 61,000 utenti, attivi anche in Italia. Noi di Fortementein.com l’abbiamo scaricata ( è disponibile sia per Ios sia per Android) scoprendo che nell’area di Milano, ci sono tantissimi Chummers disposti a dare una mano!

 

Quasi un “gioco” a premi in cui la gentilezza è ricompensata con Chummycoins, la cryptovaluta che permette di salire nella classifica della gentilezza e che consente di poter “pagare” alcuni favori ricevuti.

Naturalmente Chummy non è l’unica app di questo tipo, ne esistono molte altre dedicate al baratto e allo sharing services, ma quatno a gentilezza non la batte nessuno.

Se la sharing economy è la direzione che sta prendendo il mondo, allora un po’ di sano mutuo soccorso è quello che ci vuole e serve in una quotidianità dove l’unicità e l’individualismo impera e dove tutti sono più soli, ma nessuno (nel profondo) vuole esserlo.

Let’s Make the World a Better Place!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here