Consapevole della grave situazione che tutta l’Italia sta vivendo in questi giorni, Campsirago Residenza ha pensato a un’iniziativa speciale per tutti i bambini che in questi giorni sono a casa da scuola. Non si può andare in teatro o in biblioteca, ma ogni bimbo può ricevere un regalo unico: un’originale lettura delle Favole al telefono di Gianni Rodari, proprio al telefono!

Una lettura interpretata al telefono da un attore o un’attrice di Campsirago Residenza, proprio come nel libro di Rodari. Il telefono squilla e dall’altra parte della cornetta c’è per davvero quel ragionier Bianchi di Varese che Rodari immagina chiamare la sua bambina tutte le sere per raccontarle una storia. Interagendo al telefono con l’attrice/attore saranno i bambini a scegliere, tra le storie che il ragionier Bianchi propone, quelle che vogliono ascoltare.

Le attrici e gli attori di Campsirago Residenza chiameranno i bambini per giocare al telefono, raccontargli del Ragionier Bianche e leggergli le favole di Rodari. Alla fine, se lo vorranno, i bambini potranno poi, insieme ai loro genitori e nonni, inventare altre storie, scriverle a mano e inviarle per posta al Ragionier Bianchi presso Campsirago Residenza.

Gli attori coinvolti sono Anna Fascendini, Soledad Nicolazzi, Marco Ferro, Michele Losi, Valeria Sacco, Giulietta De Bernardi. La regia è di Anna Fascendini.

Tutti i genitori interessati possono prenotare “Le favole al telefono…al telefono!” per i loro bambini scrivendo a [email protected] e indicano il numero di telefono al quale una delle nostre attrici o attori chiamerà all’orario prefissato.

Le fasce orarie all’interno delle quali è possibile prenotare le Favole al telefono sono dalle 10.00 alle 12.00 e dalle 15.00 alle 18.00.

Ogni lettura durerà circa 20 minuti e il bambino potrà scegliere tre favole fra quelle proposte.

Campsirago Residenza chiede, a chi può, un contributo libero che è possibile fare tramite bonifico o PayPal. In questo modo oltre a regalare ai bambini un’esperienza speciale, viene sostenuta la struttura che, come tutte le realtà teatrali italiane, sta vivendo una situazione di grave crisi.

Tutte le informazioni al link: https://www.campsiragoresidenza.it/notizie/le-favole-al-telefono-al-telefono/

Elisa Sirtori
Sportiva per passione ma con la determinazione di un professionista, ha deciso di dedicare anima e corpo a fare tutto quello che la rende felice. Lo sport è sicuramente il motore che la spinge a dare il massimo in tutto, la passione è il cuore pulsante per realizzare i suoi sogni. In procinto di laurearsi in scienze dell'educazione per l'infanzia ha da sempre mostrato al mondo la sua spiccata sindrome di Peter Pan, stare in mezzo ai bambini accentua il suo essere libera, la sua creativa e l’innata capacità di saper volare con la fantasia, impresa ardua per molti adulti e invidiata da altri. Diventa quindi passaggio semplice affacciarsi al mondo della scrittura dove, più che in altri ambiti, si è liberi di lasciar fluire i propri pensieri permettendo, anche agli ignari spettatori dei suoi articoli, di poter raggiungere e dare una sbirciata all’inarrivabile Isola che non c’è.