Banksy

Una delle iconiche opere di Banksy ispirata all’opera del pittore olandese Jan Vermeer “La ragazza con l’orecchino di perla” dove l’unica differenza con l’originale sta nel rappresentare un allarme al posto dell’orecchino, da qualche giorno ha la mascherina chirurgica, simbolo di questo coronavirus, ma chi gliel’ha messa?

Solitamente Bansky, l’artista inglese di Bristol e il più famoso street-artist al mondo, rivendica le sue opere pubblicando sul suo account ufficiale Instagram l’opera accompagnata da una piccante didascalia. In questa occasione invece tutto tace, nessuna rivendicazione, nessun messaggio che faccia intendere che proprio lui sia uscito di casa per “aggiustare” il murales.

ragazza_orecchino_banksy

Proprio qualche giorno fa parlavamo di lui perché sul sui Instagram aveva pubblicato l’immagine del suo bagno messo a soqquadro dai suoi celebri topi a raccontare come vive un artista, che solitamente lavora per le strade, la situazione di quarantena e isolamento, è possibile che abbia deciso di fare una passeggiata “col cane”, infrangendo le regole del lockdown, lasciandosi prendere la mano e non abbia resistito alla sua stessa arte?
Da Banksy ci si può aspettare davvero di tutto, che abbia avuto paura della multa per essere uscito senza una giusta causa? Ma tanto nessuno sa chi è, quindi a chi la recapitavano? Rimane quindi davvero un mistero chi ha messo la mascherina alla ragazza simbolo della città di Bristol, comparsa per la prima volta sulla parete di un edificio ad Hanover Place nel 2014.