Premio Cramum per l’arte contemporanea: ci siamo anche noi!

Articoli Consigliati

- Advertisement -

Premio Cramum, ottava edizione, cuscino forma di rosa di Carla Tolomeo
Elaborazione grafica su un’opera di Carla Tolomeo (couretsy continiartgallery)

Premio Cramum per l’arte contemporanea torna a Milano con l’ottava edizione che si terrà il 3 settembre 2021, dopo un anno di stop imposto dalla pandemia. Questa volta ci siamo anche noi con Fortementein. Partecipa o diffondi la notizia fra tutti i giovani artisti che conosci!

L’obiettivo del Premio Cramum è sostenere giovani artisti Under 40 “in un momento socio-economico in cui anche l’essere giovani è un elemento di fragilità”, mettendoli in relazione con grandi artisti affermati e internazionali.

- Advertisement -

La pandemia da Covid-19 ha mostrato tutte le fragilità del nostro vivere e un patto di responsabilità trans-generazionale è un tema ormai non più procrastinabile. Cramum fa la sua parte mettendo insieme generazioni di artisti, giornalisti, intellettuali e professionisti del mondo dell’arte con i quali condivide e promuove questo messaggio di speranza responsabile.

Sabino Maria Frassà, Direttore artistico di Cramum

foto bianco e nero, cortile di Villa Mirabello a Milano con portico e fontana

Premio Cramum torna a Milano anche per valorizzare con l’arte i luoghi meno conosciuti della città. Per questa edizione andrà ad aprire al pubblico una delle ville più nascoste e discrete: Villa Mirabello, incastonata fra la Maggiolina, quartiere dei giornalisti, e le tranquille viuzze che da piazza Carbonari raggiungono viale Zara.

Per quest’anno post-pandemico è stato individuato dal Direttore artistico il tema della natura e della sostenibilità del futuro, a partire da uno dei generi più esplorati nel corso della storia dell’arte: la “natura morta”. Gli artisti dovranno indagare questa questione aperta proposta dal bando: (la) natura (è) morta? rapporto tra egoismo umano e futuro; tra sostenibilità, antropocentrismo ed ecosistema.

Requisiti:
– artisti di qualsiasi nazionalità nati dopo il 31 dicembre 1981, anche in duo
– sono ammessi tutti i linguaggi espressivi
– le opere nel rispetto della sede espositiva non possono superare, se bidimensionali, cm 100×100 e, se tridimensionali da esterno, un ingombro (da esterno) pari a cm 200 x 200 x 200, tridimensionali da interno cm 100x100x100; eventuali performance saranno realizzate in uno spazio all’aperto senza copertura
– le opere saranno preselezionate e infine valutate dalla Giuria secondo criteri qualitativi, di rispetto delle specificità della sede espositiva e di aderenza al tema del premio

Il bando si conclude il 6 aprile 2021 alle ore 23:59, termine ultimo per la presentazione delle candidature via mail all’indirizzo [email protected].

Scarica il bando completo

foto colori, interno di cava di marmo grigio con macchinari

Le opere finaliste (da 8 a 12) saranno esposte, nel mese di settembre 2021 presso Villa Mirabello di Milano. Il giorno dell’inaugurazione, sarà nominato/a il/la vincitore/trice al quale verrà consegnato il Premio Cramum: un cubo di marmo Nuvolato di Gré donato da Marini Marmi Srl, grazie alla partnership stretta fra Cramum e l’Associazione Marmisti della Regione Lombardia.
Il/a vincitore/trice sarà invitato/a fuori concorso alla prossima edizione e avrà la possibilità di realizzare una mostra site-specific allo Studio Museo Francesco Messina a Milano nei due anni successivi, curata da Sabino Maria Frassà.

Accanto ai partecipanti, come per ogni edizione del Premio Cramum hanno aderito all’invito “fuori concorso” alcuni artisti affermati italiani e internazionali. A sostenere i più giovani saranno quest’anno Bloom&me, Ludovico Bomben, Letizia Cariello, Gianluca Capozzi, David LaChapelle (USA), Michele De Lucchi, Alberto Emiliano Durante, Ingar Krauss (Germania), Fulvio Morella, Paola Pezzi e Carla Tolomeo.

fotografia colori, natura morta con fiori, David LaChapelle per Premio Cramum
Scatto del ciclo “Earth Laughs In Flowers” di David LaChapelle (courtesy galleria Robilant+Voena)

Io e Fortementein ringraziamo l’invito a far parte della Giuria degli esperti, fra curatori, collezionisti e intellettuali, che Frassà ha messo insieme in vista del premio.

Elenco completo dei giurati, in ordine alfabetico:
Valentina Ardia, Loredana Barillaro, Paolo Bonacina, Ettore Buganza, Cristiana Campanini, Valeria Cerabolini, Jacqueline Ceresoli, Carolina Conforti, Camilla Delpero, Riccardo Fausone, Chiara Ferella Falda, Raffaella Ferrari, Antonio Frassà, Maria Fratelli, Giovanni Gazzaneo, Giulia Guzzini, Rosella Ghezzi, Giuseppe Iannaccone, Alice Ioffrida, Gian Luigi Lenti, Angela Madesani, Achille Mauri, Fiorella Minervino, Fabio Muggia, Annapaola Negri-Clementi, Antonella Palladino, Rischa Paterlini, Francesca Pini, Giovanni Pelloso, Alessandra Quattordio, Fulvia Ramogida, Iolanda Ratti, Alessandro Remia, Elisabetta Roncati, Livia Savorelli, Massimiliano Tonelli, Nicla Vassallo, Giorgio Zanchetti, Emanuela Zanon.

Accanto a Cramum numerosi sono altri gli altri sostenitori del premio: Fondazione Villa Mirabello Onlus, Studio Museo Francesco Messina, Istituto Confucio Università degli Studi di Milano e Ama Nutri Cresci.

Per info e partecipare al premio: [email protected]

- Advertisement -

Non perderti anche