Il trailer di ‘Conversazioni con un killer’ rivela un nuovo sguardo ai nastri di John Wayne Gacy

268

Dopo la serie “Ted Bundy Tapes”, Netflix sta rilasciando un nuovo documentario sul famigerato assassino John Wayne Gacy.

Conversazioni con un killer

“I clown possono farla franca con qualsiasi cosa. I clown possono farla franca con l’omicidio”. Queste parole agghiaccianti, pronunciate dal famigerato serial killer John Wayne Gacy, hanno riecheggiato nella storia. Il clown assassino, come è noto, ha ispirato non pochi incubi e storie dell’orrore. E Netflix si sta aggiungendo al repertorio di materiale riguardante gli orribili crimini di Gacy, avendo rilasciato oggi un trailer per Conversazioni con un killer: Il caso Gacy.

Il nuovo trailer ci dà un assaggio della prossima serie in tre parti, che seguirà la fine di uno dei più infami serial killer americani. Gacy, che spesso si vestiva come l’ormai iconico (in tutti i modi peggiori) Pogo il clown, è uno dei tanti serial killer che hanno ucciso negli Stati Uniti durante gli anni ’70. Gay non dichiarato, prendeva di mira ragazzi adolescenti vulnerabili, spesso provenienti da famiglie povere e per questo sfuggivano all’attenzione della polizia quando sparivano.

Gacy ha raggiunto più di trenta vittime nel corso dei suoi diversi anni di follia, spesso nascondendo i corpi nella sua stessa casa, creando un macabro punto di ritrovamento che sarebbe diventato carne da macello per i tabloid dopo che l’intera portata dei suoi crimini è stata scoperta.

La nuova serie è di Joe Berlinger, che ha già diretto Conversazioni con un killer: Il caso Gacy, ha esplorato un altro dei più infami serial killer, Ted Bundy, i cui arresti, fughe e la serie di omicidi attraverso il paese prendendo di mira giovani donne, ha scandalizzato il paese. La serie di Berlinger esplora l’ampiezza di queste famigerate figure della storia americana sia dal punto di vista degli investigatori, dei testimoni e degli stessi assassini, utilizzando i nastri degli assassini che raccontano i loro vari crimini.

La serie di Berlinger arriva in un momento in cui l’interesse per le storie di true-crime è ai massimi storici. E i crimini di Gacy e Bundy sono centrali nella cultura americana del true crime e nel culto del serial killer, che è una figura quasi mitologica nella cultura pop contemporanea. L’ascesa dei film splatter alla fine degli anni ’70 e all’inizio degli anni ’80 è stata certamente ispirata sia da questi serial killer che dall’aumento del crimine registrato nella seconda metà del ventesimo secolo.

Mentre i tassi di criminalità sono diminuiti e lo splatter ha attraversato varie fasi di critica e revival, dalla serie Scream, spesso rimaneggiata e ricostruita, al deliziosamente nostalgico X, la nostra visione di questi serial killer è diventata essa stessa un meta-commento del nostro rapporto con la violenza e l’influenza dei fattori sociali in questi atti incomprensibilmente violenti.

Il progetto di Berlinger prende questo approccio rinnovato e intersezionale per esaminare un assassino i cui crimini hanno apparentemente trasceso la vera portata della sua crudeltà, proprio come Michael Myers ha trasceso in una forza della natura, la morte personificata.

Conversazioni con un killer: Il caso Gacy riporta i crimini di Gacy ai fatti, come mostra il nuovo trailer, esplorando i punti ciechi del dipartimento di polizia che indaga sui suoi crimini e l’impatto reale dei suoi numerosi omicidi. Conversazioni con un killer: Il caso Gacy uscirà su Netflix il 20 aprile 2022. Potete guardare il trailer qui sotto: