Better Call Saul: il destino di Kim Wexler ora è chiaro (e forse non muore)

424

Il ritorno dei coniugi Kettleman in Better Call Saul nella stagione 6 potrebbe aiutare a definire il potenziale destino di Kim nel futuro post-Breaking Bad.

Il futuro di Kim Wexler nell’universo di Breaking Bad è sempre stato uno dei più grandi misteri di Better Call Saul, tra le molte ipotesi alcuni hanno credono che i loschi affari di Jimmy con Lalo e il Cartello porteranno alla morte di Kim, ma il secondo episodio della sesta stagione “La carota e il bastone” potrebbe suggerire un’opzione narrativa più soddisfacente.

Sperando di reclutare i Kettleman nel loro complotto contro Howard Hamlin, Kim manda Jimmy a incontrare i suoi ex clienti per insinuare la falsa ipotesi che Howard abbia il vizio della cocaina. Jimmy li trova a gestire una truffa fiscale in una baracca in mezzo al deserto, dove agiscono come agenti delle tasse per clienti più deboli intascando una parte dei guadagni per loro stessi.
Quando Betsy Kettleman scopre il complotto contro Howard, Kim con molta calma prende in mano il telefono e minaccia di denunciarli ad un suo contatto alle autorità per farli tacere.

LEGGI ANCHE-> Better Call Saul 5 Recap: tutto quello che dovete ricordare prima della stagione 6

Nella serie Breaking Bad abbiamo visto che Saul Goodman non sarà granché influenzato da qualsiasi cosa possa accadere con Howard, quindi se il loro piano andrà male è più probabile che sia Kim a subirne le conseguenze.
A seconda di quanto andrà avanti la loro truffa della cocaina, Kim potrebbe trovarsi ad affrontare procedimenti simili a quelli affrontati da Jimmy in Better Call Saul stagione 3, dove Kim ha dimostrato di essere sia un fantastico avvocato che un’astuta artista della truffa difendendo Jimmy contro Chuck McGill.

Se invece fosse Kim ad affrontare un procedimento simile è improbabile che il fascino e i trucchi di Saul Goodman siano in grado di salvarla, semplicemente perché Jimmy non è un bravo avvocato come lei.
In “La Carote e Bastone” è lei che perfeziona i personaggi stravaganti di Jimmy mentre pensano ad un potenziale capro espiatorio per la loro truffa con Howard. Kim è anche quella che dà forma al personaggio di Saul Goodman, suggerendogli di comprare una macchina più bella e un grande ufficio, è lei che influenza realmente il futuro Saul Goodman di Breaking Bad.

Questa ipotesi è molto chiara nell’episodio “La Carote e Bastone” quando Jimmy è di fronte al ricatto di Betsy Kettleman e Kim interviene ancora una volta per salvarlo: perdere il suo lavoro a causa dei fallimenti di Jimmy, proprio mentre sta finalmente trovando soddisfazione nella sua carriera difendendo le persone vulnerabili e senza diritti della società di Albuquerque, sarebbe un finale tragico ma molto più soddisfacente per Kim Wexler.