Alessandra Celentano, carriera stroncata per la terribile malattia. L’operazione era inevitabile

2237

Alessandra Celentano ha deciso di confessare un’amara verità che l’ha vista costretta ad allontanarsi per sempre dalla danza, la malattia terribile le ha distrutto la carriera.

Alessandra Celentano

Alessandra Celentano è diventata estremamente famosa come una delle migliori e anche più toste, insegnanti di ballo del talent di Maria De Filippi, Amici, negli anni la Celentano ha dato prova di saper formare dei talenti grezzi in veri e propri diamanti, a volte è parsa particolarmente dura con i suoi allievi, ma alla fine tutti le vogliono bene proprio perché è una grande insegnante e anche se non lo vuole dare troppo a vedere, ha il cuore d’oro.

Però forse, quello che non tutti sanno, è che prima di entrare a far parte del format di Canale 5 la carriera di Alessandra Celentano era molto diversa, era una ballerina professionista con una carriera luminosa davanti a sé, purtroppo però una terribile malattia l’ha costretta ad abbandonare il suo sogno.

Per quanto questo avvenimento le abbia strappato via una parte di sé, non le ha impedito di portare avanti la sua passione in modo diverso, ovvero insegnando ai giovani talenti tutto quello che può per farli diventare dei grandissimi ballerini.

Alessandra Celentano ha dovuto abbandonare la danza, la terribile malattia

Alessandra Celentano ha la danza nel sangue, infatti inizia a ballare fin da piccolissima, negli anni Ottanta ha la possibilità di diventare una grande ballerina nella capitale ungherese, così inizia a farsi conoscere e il suo talento fa il giro del mondo della danza.

La Celentano negli anni Novanta è all’apice del suo successo, inizia a collaborare con i più grandi del settore e danza nei teatri più importanti del nostro Paese, come l’opera di Roma e il teatro alla Scala di Milano, raggiungendo dei traguardi e delle soddisfazioni incredibili. Ma in questo periodo commette un grave errore che le è costato la carriera che ha sempre sognato.

Alessandra Celentano

Proprio al culmine del suo successo Alessandra inizia ad accusare dei dolori fortissimi ai piedi, che poi sono strumento fondamentale per un ballerino, lei però presa dalla situazione e dal vortice di successo, decide di non prestare attenzione a questo dettaglio, stringe i denti e continua a ballare, pensando che il dolore possa essere parte del grande lavoro che sta facendo e un sacrificio che deve sopportare.

Con il passare del tempo però non può più permettersi di continuare a ignorare questi lancinanti dolori così decide andare da un medico specialista che le fa fare una radiografia, la diagnosi non perdona, si tratta di una malattia terribile per i ballerini, la sindrome dell’alluce rigido.

Questo vede costretta Alessandra ad abbandonare i palchi che fino a quel momento l’avevano portata a danzare come un angelo, ma non può fare altrimenti. Questa patologia è molto comune tra i ballerini perché deriva proprio dall’eccessivo sforzo a cui viene sottoposto il piede, l’unica cosa che si può fare è sottoporsi per tempo a un preciso intervento al piede interessato, ma Alessandra ha ignorato il problema quando poteva ancora ‘salvarsi’ e questo è stato fatale.

Proprio durante un’intervista è proprio lei a raccontare della situazione, “È un male diffuso fra i ballerini perché è causato dalla eccessiva usura del piede e, se curato in tempo, non è grave. Io però l’ho trascurato ed è stato un grande errore: tre anni fa sono arrivata al punto che, se non mi imbottivo di antidolorifici, non riuscivo nemmeno più a camminare”. 

Alessandra Celentano

Alla fine la Celentano si è sottoposta all’operazione che è riuscita alla perfezione e oggi può camminare senza i dolori lancinanti. Nonostante abbia dovuto abbandonare la danza, ha comunque trovato una grande gioia e soddisfazione insegnando nella scuola di Amici.