Home Storia e Curiosità Luoghi da Scoprire Le meravigliose casette di Dan Pauly

Le meravigliose casette di Dan Pauly

CONDIVIDI SU

Dan Pauly_case_07Quelle che vedete in queste foto sono vere e proprie case, non sono uscite da un film di Tim Burton, ma sono state interamente realizzate a mano da Dan Pauly, un artigiano del legno giunto alla quarta generazione che le assembla nella sua casa in Minnesota, negli Stati Uniti.
Che si tratti di un cottage, di una dependance, di un capanno o di un’abitazione vera e propria, l’artigiano statunitense è in grado di creare delle strutture in perfetto equilibrio fra il gotico e il fiabesco, questi edifici, piccoli e asimmetrici, hanno lunghi tetti obliqui, camini spezzati, pittoresche finestre con vasi di fiori. Ogni abitazione creata dal designer e dalla sua società, “The Rustic Way”, viene realizzata con legno riciclato e ogni pezzo sistemato in modo che rispecchi la sua condizione naturale.
Dan è molto attento alle materie prime e ne ha un grande rispetto, soprattutto per la sua storia famigliare fin dal suo bisnonno, emigrato dalla Svizzera agli Stati Uniti nell’800 iniziò il mestiere di costruttore di capannoni agricoli. Da allora la famiglia Pauly ha continuato la tradizione edile legata al legno, rendendola un vero e proprio marchio.

Dan Pauly_case_01 Dan Pauly_case_02 Dan Pauly_case_03 Dan Pauly_case_04 Dan Pauly_case_05 Dan Pauly_case_06 Dan Pauly_case_08 Dan Pauly_case_09 Dan Pauly_case_10 Dan Pauly_case_11 Dan Pauly_case_12

CONDIVIDI SU
Alessandra Chiaradia

È nata a Milano ma ben presto è espatriata nella provincia. La Brianza è la sua casa, ma il suo cuore resta fedelmente Meneghino, ama la città che le ha dato i natali e, novella Sherlock Holmes, appena ne ha l’occasione ne svela i misteri, le meraviglie e anche qualche negozio.
In overdose di creatività, il ruolo di Art Director inizia a starle troppo stretto; abbandonati i pennarelli inforca la Bic. “Lunga la strada, stretta la via… avete detto la vostra, adesso dico la mia”, per aspera ad astra c’è stato l’upgrade: entra nella hall of fame dell’Albo. Giornalisti si nasce…