Home Arte e Mostre Attraverso i volti e le emozioni di Ranya Art

Attraverso i volti e le emozioni di Ranya Art

CONDIVIDI SU

ranya-art_il_ragazzo_scultura_18

L’attimo in cui la visione diventa arte. È quello che è successo alla giovane artista romana Pamela, in arte Ranya Art che attraverso un processo di complessa ricerca interiore, realizza opere davvero originali con uno stile unico.
Ranya è una moderna “Alice nel paese delle meraviglie” in uno scenario steampunk; insegue un sogno e lo trasforma in una visione fatta di opere che uniscono lo stile della scultura classica con l’uso di materiali di riciclo.
Tutto ha inizio molto tempo fa, all’International tattoo Expo a Roma quando Ranya incrocia lo sguardo di un bellissimo ragazzo tatuatore e in quel momento le lancette dell’orologio si fermano, trascinandola in un vortice durato un anno nel quale, attraverso l’immagine di quel viso, realizza la serie “il ragazzo” dove volti di divinità, celebrità o icone storiche vengono sovrapposte alla sua personale visione fino a mutare e raggiungere lo stato massimo di espressione.


Le opere sono molto complesse, possono essere composte anche da più di 400 piccoli componenti elettronici o semplicemente da cinque di dimensioni maggiori e più imponenti, come per esempio nella tela numero 7, dove viene rappresentato un uomo con una maschera a gas creata con un pezzo di un vecchio televisore.
Guardando le opere di Ranya si rimane davvero colpiti dalla forza espressiva dei volti e catturati dalla curiosità di scoprirne ogni minimo dettaglio come ingranaggi, merletti, cavi d’acciaio e webcam che mutano completamente la loro natura per dar forma al significato dell’opera che non è mai casuale.

Nelle 25 opere che compongono la serie, ogni figura femminile si trasforma in divinità, tutte possiedono il terzo occhio come simbolo di conoscenza suprema, intuizione e sensibilità. Mentre le figure maschili, ispirate ovviamente al ragazzo, hanno un immancabile striscia di colore sull’occhio sinistro e una scritta spezzata che si “rincorre” su tutte le altre tele.

 

Ranya espone le sue opere principalmente alle Tattoo Convention e con molte di queste collabora anche per realizzare i premi, sculture in tema con l’ambiente e l’evento.
Se volete vedere tutte le sue opere seguite la sua pagina Facebook e se volete incontrarla a qualche evento andate suo sito per scoprire le date a cui parteciperà. Il prossimo è il Sanremo tattoo Convention 16-17-18 December 2016

CONDIVIDI SU
Alessandra Chiaradia
Direttore Responsabile del magazine online Fortementein.Nata a Milano e trasferita nella provincia da piccola, il suo cuore resta fedelmente Meneghino, ama la città che le ha dato i natali e come una turista la esplora appena ne ha l'occasione svelandone i misteri e le meraviglie. Da sempre si accompagna ad una vena artistica che ben presto scopre esserle troppo stretta, così dopo aver lavorato per molti anni nel settore editoriale come Art Director decide di fare il grande passo e dopo una lunga gavetta diventare giornalista, professione che ama per via delle sue molteplici sfaccettature e possibilità.