Home Serie TV, Cinema e Spettacolo Anna dai capelli rossi sarà a breve una Serie Tv

Anna dai capelli rossi sarà a breve una Serie Tv

CONDIVIDI SU

anne-anna-dai-capelli-rossi-serie-tv-netflix-02

Anna dai capelli rossi diventerà una Serie Tv; tutti ricorderete il celebre romanzo di Lucy Maud Montgomery o comunque sicuramente avrete visto almeno una volta il cartone animato che ha accompagnato intere generazioni di giovani.
La piccola e dolce Anna con i suoi lunghi capelli rossi e il suo grande spirito a breve torneranno in Tv con una serie di otto episodi intitolata Anne prodotta da Netflix e CBC.
Le prime immagini sono già trapelate e a interpretare la giovane sarà Amybeth McNulty, attrice quattordicenne canadese di origini irlandesi.

anne-cast-netflix-620x381
Moira Walley-Beckett produttore esecutivo e showrunner ha dichiarato: “Amybeth è un’attrice meravigliosa e sensibile che incarna tutte le qualità di Anne. È piena di sentimento e curiosità, volubile e appassionata. La sua capacità di trasmettere il dolore e la gioia è mozzafiato. È la perfetta Anne per una nuova generazione di spettatori.”

La trama degli episodi sarà molto fedele al romanzo pur esplorando tematiche di sensibilità moderna come il femminismo, il bullismo e il pregiudizio in generale. La storia, ambientata nel 1890, seguirà le vicende di una ragazza che a tredici anni già vanta un difficile passato trascorso in orfanotrofio e in case di sconosciuti. In seguito viene mandata erroneamente a vivere da un’anziana coppia di fratelli, Marilla e Matthew Cuthbert, interpretati da Jamels e Thomson. Nel corso di circa 13 anni, Anne, con il suo spirito, l’intelletto e la fantasia di cui è dotata, trasformerà le loro vite e la piccola città in cui vivono.

La serie, prodotta da Northwood Entertainment, è ora in produzione in Ontario, in Canada, dopo le riprese iniziali al Prince Edward Island.

CONDIVIDI SU
Alessandra Chiaradia
Direttore Responsabile del magazine online Fortementein.Nata a Milano e trasferita nella provincia da piccola, il suo cuore resta fedelmente Meneghino, ama la città che le ha dato i natali e come una turista la esplora appena ne ha l'occasione svelandone i misteri e le meraviglie. Da sempre si accompagna ad una vena artistica che ben presto scopre esserle troppo stretta, così dopo aver lavorato per molti anni nel settore editoriale come Art Director decide di fare il grande passo e dopo una lunga gavetta diventare giornalista, professione che ama per via delle sue molteplici sfaccettature e possibilità.