Home Musica I Jamiroquai tornano in Italia con un data

I Jamiroquai tornano in Italia con un data

CONDIVIDI SU

11 luglio 2017
FIRENZE SUMMER FESTIVAL
Visarno Arena – Ippodromo del Visarno

Torna in Italia una della band inglesi più amate al mondo!
I Jamiroquai saranno sul palco del Firenze Summer Festival, in programma alla Visarno Arena – Ippodromo del Visarno, nella serata dell’11 luglio 2017.

I biglietti per il concerto dei Jamiroquai saranno in vendita dalle 12.00 del 19 gennaio su TicketOne. Gli iscritti a My Live Nation (www.livenation.it) potranno accedere a una prevendita anticipata di 24 ore, dalle 12.00 del 18 gennaio.
Per informazioni Live Nation Italia  (02.53006501 – [email protected]www.livenation.it).

Fondati nel 1992 dal front man Jay Kay, i pionieri della futura musica funk hanno da subito fatto il botto, diventando una delle band di maggiore successo al mondo. Dalla pubblicazione dell’album di debutto nel 1993, ‘Emergency on Planet Earth’, i Jamiroquai hanno completamente rinvigorito la musica pop moderna, diventando grandissima fonte di ispirazione per alcuni dei più grandi artisti di oggi. Seguiti da nomi famosi tra cui Chance the Rapper, Pharrell, Tyler the Creator, Jungle, Redman & The Internet, e forti di collaborazioni dal vivo con Stevie Wonder e Diana Ross, i Jamiroquai si sono continuamente dimostrati come una delle band più rispettate e innovative dei nostri tempi.
Con oltre sette album nella Top 10 UK (tre dei quali al numero 1), un Grammy e diverse nomination ai Brits, i Jamiroquai hanno venduto più di 26 milioni di album in tutto il mondo, e detengono il record di album funk più venduto di sempre nel Guinness Book of World Records.

CONDIVIDI SU
Alessandra Chiaradia

Direttore Responsabile del magazine online Fortementein.

Nata a Milano e trasferita nella provincia da piccola, il suo cuore resta fedelmente Meneghino, ama la città che le ha dato i natali e come una turista la esplora appena ne ha l’occasione svelandone i misteri e le meraviglie. Da sempre si accompagna ad una vena artistica che ben presto scopre esserle troppo stretta, così dopo aver lavorato per molti anni nel settore editoriale come Art Director decide di fare il grande passo e dopo una lunga gavetta diventare giornalista, professione che ama per via delle sue molteplici sfaccettature e possibilità.