Home NEWS Game of Thrones: si parla seriamente di un prequel

Game of Thrones: si parla seriamente di un prequel

CONDIVIDI SU

Si affaccia la reale possibilità che dopo la settima stagione di Game of Thrones prevista per l’estate 2017 e l’ottava e ultima stagione che uscità nel 2018, non sarà realmente tutto finito.
O meglio, si tornerà a vagare per il Westeros non tanto con uno spin-off, come si era vociferato, ma ben sì con un più interessante prequel, dove potremo finalmente esplorare il mondo dei pardi degli eroi odierni, di cui tanto si è parlato e mitizzato ma poco si è approfondito.

Casey Bloys, presidente della programmazione della HBO, in un recente incontro con la stampa ha dichiarato che nonostante non ci siano ancora conferme ufficiali né tantomeno sceneggiature pronte, sarebbe sicuramente un errore non sfruttare ulteriormente le potenzialità della serie. In più ha ribadito che l’idea di un prequel potrebbe essere molto più stimolante di un semplice spin-off perché darebbe agli sceneggiatori molte più aree su cui lavorare, invece di chiudere tutto su un singolo personaggio.

Una fonte di materiale per un eventuale prequel esiste già: si tratta delle novelle scritte da George R.R. Martin e pubblicate nella raccolta “Il cavaliere dei Sette Regni” edito da Mondadori, incentrate sul cavaliere errante Dunk e sul suo scudiero Egg, in realtà il futuro re Aegon V Targaryen, e ambientate circa novant’anni prima delle “Cronache del Ghiaccio e del Fuoco” da cui è tratto Game of Thrones.

Siamo già tutti pronti a goderci questi nuovi capitoli, nel frattempo aspettiamo con ansia la settima stagione composta da 7 episodi, di cui possiamo già godere del trailer uscito lo scorso luglio. Mentre per quanto riguarda la durata dell’ottava stagione di Game of Thrones, Bloys ha mantenuto la bocca cucita limitandosi a dire “Ne stiamo discutendo”.

Quello che sappiamo dai creatori David Benioff e D.B. Weis è che le ore totali rimaste alla serie sono quindici quindi, togliendo quelle per la settima serie, bisognerà vedere se le rimanenti saranno divise in altrettanti episodi (e dunque se l’ottava stagione sarà composta da otto puntate), o se verso la fine vedremo episodi più lunghi, magari con un finale di due ore.