Il Natale è alle porte e spesso manca quelche pensierino dell’ultimo momento. Regalare un buon libro è sempre un’ottima idea, sia per grandi che per piccini, un libro che diventi un compagno di avvenutre, un passatempo di relax o un manuale indispensabile. Per non lasciarvi a mani vuote ecco quattro proposte davvero interessati di Terre di Mezzo che abbracciano i gusti più svariati.

1Un libro intenso, che parla alla parte più irrequieta di ciascuno di noi

Il ragazzo selvatico
di Paolo Cognetti

Trent’anni, un inverno difficile e la sensazione di non andare da nessuna parte. Nasce da qui La decisione di lasciare Milano per trasferirsi in una baita di montagna a duemila metri, nella speranza di fare i conti con il passato e ricominciare a scrivere. Da una delle migliori voci della narrativa italiana, la storia di una lotta a mani nude contro il dolore per ritrovare se stessi.
Il ragazzo selvatico è un lavoro profondamente legato a Le otto montagne, con cui Paolo Cognetti ha vinto il Premio Strega 2017. L’autore ha ripreso in mano il testo a distanza di qualche anno, inserendo alcuni episodi che nella prima edizione aveva scelto di escludere ma che, a posteriori, si sono rivelati particolarmente significativi.

176 pagine – 15,00 euro

2Per gli appassionati di calligrafia, per chi pensa di avere una brutta grafia e vorrebbe migliorarla e per gli amanti della creatività con carta e penna

Lascia il segno
di Monica Dengo

Dal corsivo alle forme più suggestive del lettering artistico, un manuale alla portata di tutti, per riscoprire tutto il potenziale della scrittura a mano, gesto antico che non è mai stato così moderno.
Un vero e proprio percorso pratico dalla storia della scrittura corsiva, dalla carolina all’italica, i segreti e del ductus e del ritmo fino alla padronanza delle aste e degli svolazzi.
Una volta acquisiti i gesti fondamentali si impara a superare le convenzioni della scrittura e della sua leggibilità, lavorando sulla texture, sull’espressività del segno, fino alla calligrafia interculturale.

15,90 euro – 136 pagine

3Per chi ama mangiar bene e sperimentare, ma con un occhio al portafoglio

Pappamilano 2018
di Valerio Massimo Visintin

L’unico critico gastronomico in incognito, e quindi assolutamente imparziale, consiglia 150 locali in cui mangiare bene contenendo la spesa.
La guida è divisa in tre parti: da un lato quaranta ristoranti strutturati ma a buon prezzo, scelti secondo il collaudato costume del PappaMilano; dall’altro cento locali prêt-à-porter, botteghe raccolte e veloci divise dalla guida in sei categorie: gastronomie, cucine dal mondo, paninerie, piadinerie, toasterie e affini, pizzerie e focaccerie al taglio, specialità regionali, hamburgerie e altri sfizi. Nel mezzo le dieci migliori pizzerie della città, che nell’ultimo anno hanno aperto in gran numero e migliorando vertiginosamente la qualità dell’offerta in città.

4Per chi è sempre accanto, anche quando è lontano

Qui con te
M. H. Clark, illustrazioni di Isabelle Arsenault

Un albo dolce come una ninna nanna, illustrato da Isabelle Arsenault, che racconta come il posto giusto per ognuno sia proprio lì dove amiamo stare.

32 pagine – 15,00 euro