Le iniziative, quelle belle, meritano di essere valorizzate e noi, che siamo Fortementein non potevamo non raccontarvi dell’iniziativa Nastro Azzurro Live, un network multidisciplinare che riunisce musicisti, band, designer, dj, fotografi, bartender e start upper, una vetrina itinerante del talento italiano con eventi di grande livello che girano tutta Italia e protagonisti davvero interessanti della scena indipendente italiana ma anche influencer e ambasciatori nel mondo delle discipline più di tendenza, come il top mixologist Giorgio Chiarello.

Nastro Azzurro si è da sempre distinto per essere grandissimo promotore del made in Italy sostenendo la generazione di giovani che guardano al futuro con curiosità e capacità innovativa, la Moving Forward Generation: quegli italiani che sanno immaginare il futuro, reinventare le tradizioni ed esportare le proprie idee.

Quindi quale migliore iniziativa a sostengo del grande lavoro di Nastro Azzurro se non la Nastro Azzurro Live!

Quest’anno, infatti, ha creato una perfetta sinergia con l’etichetta di riferimento dell’indie italiano: Bomba Dischi, che, negli anni ha lanciato artisti di successo come Calcutta e Carl Brave x Franco126, insomma artisti che si sono fatti sentire. In questo appuntamento imperdibile ha scelto di supportare alcune nuove “bombe” come Giorgio Poi, Germanò, Mèsa e Francesco De Leo. Talenti dal sound unico, che proporranno dal vivo le loro session esclusive registrate in studio. Tenete d’occhio il sito perché gli eventi in programma sono davvero tanti e interessanti! Inoltre, dopo il Festival di Bomba Dischi si parte con la pubblicazione delle 4 Live Session, la prima delle quali è stata Mèsa, con una versione speciale registrata al Forward Studios di “La metamorfosi dell’aria”.

Con Nastro Azzurro Live il talento trova il suo spazio!
Scoprite tutti i prossimi eventi sulla piattaforma #NastroAzzurroLive www.nastroazzurrolive.it

È nata a Milano ma ben presto è espatriata nella provincia. La Brianza è la sua casa, ma il suo cuore resta fedelmente Meneghino, ama la città che le ha dato i natali e, novella Sherlock Holmes, appena ne ha l'occasione ne svela i misteri, le meraviglie e anche qualche negozio. In overdose di creatività, il ruolo di Art Director inizia a starle troppo stretto; abbandonati i pennarelli inforca la Bic. “Lunga la strada, stretta la via… avete detto la vostra, adesso dico la mia”, per aspera ad astra c’è stato l’upgrade: entra nella hall of fame dell’Albo. Giornalisti si nasce...