University of Bristol 2017 © Carolyn Eaton

Che fai tu, luna, in ciel? Dimmi, che fai,
silenziosa luna?

Così l’invocava la luna Giacomo Leopardi. Argentea, pallida e brillante, mutevole, ma perennemente presente, è innegabile che sin dagli albori della storia la Luna eserciti sull’uomo e sulla natura una forza attrattiva unica. Ed è così che dopo l’allunaggio di Neil Armstrong e Buzz Aldrin nel 1969, l’artista britannico Luke Jerram ci riporta sulla Luna con la sua incredibile installazione dal forte impatto visivo. O Meglio, porta la Luna da noi.

©RobertSils

“Museum of the Moon”, questo il nome dell’installazione, ricrea atmosfere uniche e suggestive grazie ad una sfera di 7 metri di diametro illuminata dall’interno su cui vengono proiettate delle immagini della superficie lunare fornite dalla NASA. Ogni centimetro della sua superficie rappresenta circa 5 chilometri di superficie lunare. Ogni installazione poi è accompagnata da una composizione sonora creta da BAFTA e dal compositore Dan Jones, vincitore del Premio Ivor Novello.

 

Come non credere che abbia già fatto il giro del mondo! dalla Cina alla Finlandia, dagli Emirati Arabi all’Australia sono diverse le location che hanno ospitato “Museum of the Moon”, e tutte hanno potuto godere della sua luce, in questo caso davvero, riflessa.

In Italia non è ancora arrivata ma sul sito è possibile trovare le date del tour in giro per il mondo e scoprire dove si poserà la prossima luna.

Noi di Fortementein.com speriamo che arrivi a Milano!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here