SPIDER-MAN VS. MYSTERIO è una raccolta dei più epici scontri tra Spider-Man e Spider-Man dagli anni ’60 ad oggi, un’antologia a fumetti con racconti completi in grado di ripercorrere e documentare le apparizioni del super criminale in diversi momenti della vita dell’Arrampicamuri, costretto a scontrarsi con lui fin dai tempi dell’università.

Gli episodi antologizzati, disponibili in concomitanza con l’uscita nelle sale di Spider-Man: Far From Home (nelle sale da mercoledì 10 luglio), sono firmati da alcuni dei più talentuosi e brillanti autori di Spider-Man, tra cui gli scrittori Stan Lee, Tom DeFalco e Dan Slott e i disegnatori John Romita Sr., Lee Weeks e Marcos Martín.

Quentin Beck, in arte Mysterio, ex stuntman e tecnico degli effetti speciali dedito al crimine, nasce dalla fantasia di Stan Lee e Steve Ditko e appare per la prima volta su Amazing Spider-Man n. 13 nel 1964. Pur non avendo super poteri, si rivela ben presto un temibile avversario, in grado di replicare con tecniche illusionistiche i poteri di Spider-Man e surclassarlo facilmente con trucchi scenici a base di fumo e specchi. Un villain all’altezza del soprannome di Maestro delle Illusioni, che con improvvise sparizioni, morti apparenti e imprevedibili colpi di scena ha contribuito a stravolgere la vita di più di un super eroe, senza mai scomparire veramente.

Uscita 13 giugno 2019
Pagine 200
Prezzo € 24,00
Rilegatura Cartonato cucito
Formato cm 17×26
Interni A colori
Distribuzione Libreria, fumetteria, online

Volume antologico

Elisa Sirtori
Sportiva per passione ma con la determinazione di un professionista, ha deciso di dedicare anima e corpo a fare tutto quello che la rende felice. Lo sport è sicuramente il motore che la spinge a dare il massimo in tutto, la passione è il cuore pulsante per realizzare i suoi sogni. In procinto di laurearsi in scienze dell'educazione per l'infanzia ha da sempre mostrato al mondo la sua spiccata sindrome di Peter Pan, stare in mezzo ai bambini accentua il suo essere libera, la sua creativa e l’innata capacità di saper volare con la fantasia, impresa ardua per molti adulti e invidiata da altri. Diventa quindi passaggio semplice affacciarsi al mondo della scrittura dove, più che in altri ambiti, si è liberi di lasciar fluire i propri pensieri permettendo, anche agli ignari spettatori dei suoi articoli, di poter raggiungere e dare una sbirciata all’inarrivabile Isola che non c’è.