Venerdì 26 luglio a Villa Arconati-FAR si torna agli Anni ’20 grazie alla presenza a Birra in Villa dei rievocatori della Compagnia Carlo De’ Cristoforis: le atmosfere eleganti e “luccicanti” da Grande Gatsby rivivranno tra paillettes, charleston, capelli a caschetto e l’eleganza unica degli Anni ’20…

Anche i partecipanti alla serata (se lo gradiscono) potranno vestirsi in stile Anni ’20, così da immergersi totalmente nell’atmosfera di inizio Novecento!

Chi si presenterà con abiti o accessori Anni ’20 avrà uno sconto sulle consumazioni.

BIRRA IN VILLA – SERATA “GRANDE GATSBY”

dalle 19.00 all’1.00

Corte Nobile (in caso di pioggia nelle sale interne)

Ingresso Gratuito (pagamento solo delle consumazioni scelte)

Il venerdì sera è sinonimo di birra artigianale di qualità nell’atmosfera unica della Corte Nobile!

Giunta alla sua 4a edizione, Birra in Villa si conferma un appuntamento per le famiglie, i giovani e tutti coloro che desiderano passare una serata tra gusto e divertimento.

Un modo davvero unico per passare la serata dall’happy hour fino al dopocena.

Il venerdì sera vivi la Corte Nobile della villa in un modo davvero unico, nello splendore delle sere d’estate…. E in caso di pioggia la Villa apre le nobili sale del piano terra per ospitare la serata.

Elisa Sirtori
Sportiva per passione ma con la determinazione di un professionista, ha deciso di dedicare anima e corpo a fare tutto quello che la rende felice. Lo sport è sicuramente il motore che la spinge a dare il massimo in tutto, la passione è il cuore pulsante per realizzare i suoi sogni. In procinto di laurearsi in scienze dell'educazione per l'infanzia ha da sempre mostrato al mondo la sua spiccata sindrome di Peter Pan, stare in mezzo ai bambini accentua il suo essere libera, la sua creativa e l’innata capacità di saper volare con la fantasia, impresa ardua per molti adulti e invidiata da altri. Diventa quindi passaggio semplice affacciarsi al mondo della scrittura dove, più che in altri ambiti, si è liberi di lasciar fluire i propri pensieri permettendo, anche agli ignari spettatori dei suoi articoli, di poter raggiungere e dare una sbirciata all’inarrivabile Isola che non c’è.