Sabato 14 settembre, alle ore 21, nella Sala Verdi del Conservatorio “G. Verdi” di Milano, l’assessore alla Cultura Filippo Del Corno consegnerà il Sigillo della Città a James MacMillan (1959), compositore e direttore d’orchestra, la cui opera “Larghetto for Orchestra” verrà eseguita per la prima volta in Italia proprio durante il concerto di sabato, dal titolo “Nuove geografie”, all’interno del programma di MITO 2019.

Milano è stata la città che MacMillan ha scelto per molte delle prime esecuzioni italiane delle sue partiture – tra cui “Veni veni Emmanuel”, nel 1997, al Conservatorio G. Verdi, “The Prophecy”, nel 2001, al Teatro alla Scala e “Raising Sparks”, nel 2005, al Piccolo Teatro Studio – confermando così la profonda sintonia con la nostra città e il compositore scozzese.

“La musica di James MacMillan si è diffusa in tutto il mondo grazie alla potenza del suo linguaggio, espressivo e immediato, pur in una complessa articolazione di gesti e riferimenti stilistici”, dichiara l’assessore Del Corno. “Una musica che è al tempo stesso spirituale e politica, in cui pensiero musicale e testimonianza civile si intrecciano indissolubilmente”.

Il Sigillo della Città verrà consegnato in apertura della serata, anche alla presenza di Anna Gastel, Presidente del Festival MITO, di Nicola Campogrande, direttore artistico di MITO 2019, e di Gaia Varon, che introdurrà il concerto.

Alessandra Chiaradia
È nata a Milano ma ben presto è espatriata nella provincia. La Brianza è la sua casa, ma il suo cuore resta fedelmente Meneghino, ama la città che le ha dato i natali e, novella Sherlock Holmes, appena ne ha l'occasione ne svela i misteri, le meraviglie e anche qualche negozio. In overdose di creatività, il ruolo di Art Director inizia a starle troppo stretto; abbandonati i pennarelli inforca la Bic. “Lunga la strada, stretta la via… avete detto la vostra, adesso dico la mia”, per aspera ad astra c’è stato l’upgrade: entra nella hall of fame dell’Albo. Giornalisti si nasce...