In occasione del 50°anniversario del primo sbarco sulla luna, la casa editrice CrunchEd ha lanciato un nuovo libro: “50 morsi alla luna”, una raccolta di 100 illustrazioni ispirate da 100 “citazioni lunari”.

Il libro quadrato, uno dei formati preferiti dalla casa editrice, sarà un volume di 208 pagine con 100 illustrazioni ispirate da 100 citazioni lunari. La copertina è stampata su carta Fedrigoni Sirio Dark Blue da 290 g e impreziosita con stampa Pantone Argentato.

Per la realizzazione del testo è stata indetta una vera e propria call for ideas, che ha ricevuto una risposta entusiasta da parte di artisti veterani, per cui si è rivelato impossibile ridurre ulteriormente il numero dei partecipanti.

“Questa raccolta di morsi lunari è il nostro modo di celebrare i 50 anni dallo sbarco sulla Luna e il successo di questa missione visiva. Il nostro intento è di ispirare e diffondere il bello e riuscire a partecipare a mostre ed eventi, come sta avvenendo con il frutto della precedente raccolta fondi, “Le carte del Mercante in Fiera”  – dichiarano i rappresentanti di CrunchEd.

Il libro, infatti, è attualmente protagonista di una campagna di crowdfunding sulla piattaforma Produzioni dal Basso: grazie ai fondi raccolti, sarà possibile promuovere e diffondere “50 morsi alla luna” in tanti modi, lasciando la propria impronta, proprio come fece Niel Armstrong nel 1969, sulla luna.

Per maggiori informazioni sulla campagna e sulle ricompense previste andate sul link www.produzionidalbasso.com

 

Sportiva per passione ma con la determinazione di un professionista, ha deciso di dedicare anima e corpo a fare tutto quello che la rende felice. Lo sport è sicuramente il motore che la spinge a dare il massimo in tutto, la passione è il cuore pulsante per realizzare i suoi sogni. In procinto di laurearsi in scienze dell'educazione per l'infanzia ha da sempre mostrato al mondo la sua spiccata sindrome di Peter Pan, stare in mezzo ai bambini accentua il suo essere libera, la sua creativa e l’innata capacità di saper volare con la fantasia, impresa ardua per molti adulti e invidiata da altri. Diventa quindi passaggio semplice affacciarsi al mondo della scrittura dove, più che in altri ambiti, si è liberi di lasciar fluire i propri pensieri permettendo, anche agli ignari spettatori dei suoi articoli, di poter raggiungere e dare una sbirciata all’inarrivabile Isola che non c’è.