La NASA ha rilasciato una nuova bellissima immagine scattata dal telescopio spaziale Hubble si tratta dell’ammasso globulare NGC 6441, uno dei circa 150 ammassi globulari appartenenti alla nostra galassia, sembrano quasi dei fiocchi di neve che scintillano pacificamente nel cielo notturno a circa 13.000 anni luce dal centro galattico della Via Lattea.
L’NGC 6441 si trova nella costellazione meridionale di Scorpione, a circa 44.000 anni luce dalla Terra, per noi sono numeri davvero impressionanti quasi impossibili da immaginare.

Questo ammasso fu scoperto dall’astronomo scozzese James Dunlop il 13 maggio 1826 ed è uno degli ammassi globulari più massicci e luminosi della nostra Galassia. “Il numero esatto di stelle in un ammasso di questo tipo è difficile da distinguere”, hanno detto gli astronomi di Hubble. “Si stima che insieme le sue stelle pesino 1,6 milioni di volte la massa del Sole, rendendo NGC 6441 uno degli ammassi globulari più massicci e luminosi della Via Lattea”.

NGC 6441 ospita almeno quattro millisecondi di pulsar, di cui due in sistemi binari si nasconde anche una nebulosa planetaria chiamata JaFu 2, una delle sole quattro nebulose planetarie note per abitare gli ammassi globulari della Via Lattea. “Nonostante il suo nome, questo ha poco a che fare con i pianeti”, hanno detto i ricercatori. “Le nebulose planetarie – una fase dell’evoluzione delle stelle di massa intermedia – durano solo poche decine di migliaia di anni, un battito di ciglia sui tempi astronomici”.

Alessandra Chiaradia
È nata a Milano ma ben presto è espatriata nella provincia. La Brianza è la sua casa, ma il suo cuore resta fedelmente Meneghino, ama la città che le ha dato i natali e, novella Sherlock Holmes, appena ne ha l'occasione ne svela i misteri, le meraviglie e anche qualche negozio. In overdose di creatività, il ruolo di Art Director inizia a starle troppo stretto; abbandonati i pennarelli inforca la Bic. “Lunga la strada, stretta la via… avete detto la vostra, adesso dico la mia”, per aspera ad astra c’è stato l’upgrade: entra nella hall of fame dell’Albo. Giornalisti si nasce...