Claude Monet – The Immersive Experience

Il Teatro degli Arcimboldi riapre i propri spazi e lo fa, eccezionalmente per questa estate, ospitando due mostre d’arte che saranno in programma da sabato 1 agosto al 13 dicembre 2020: sul palco “Claude Monet – The Immersive Experience” e nel foyer “UNKNOWN – Street Art Exhibition”.

Per il Teatro degli Arcimboldi sottoposto, come tutti i teatri italiani, alle restrizioni imposte dall’incertezza normativa sull’emergenza Covid, si rende impossibile l’apertura della consueta attività teatrale, ma gli ampi spazi del teatro possono rendere comunque straordinaria l’esperienza di una mostra in un luogo da sempre dedicato all’eccellenza dell’arte. Queste due esposizioni rappresentano un nuovo corso per un Teatro degli Arcimboldi inedito che, in futuro, si proporrà ai propri spettatori con un progetto articolato su differenti piani artistici e che fonderà teatro, arte, musica, intrattenimento e didattica. Una grande scommessa, dopo il lockdown, quella del rilancio di una cultura trasversale che unisce due mondi, quello dell’arte e quello del teatro, per andare oltre e superare le difficoltà. Un segnale chiaro per affermare che l’arte e la cultura possono ripartire e che per il pubblico sarà un modo per tornare a vivere uno dei teatri più amati della città.

 

In quest’ottica Show Bees e Next Exhibition sono liete di presentare due mostre-evento che arrivano per la prima volta a Milano e che animeranno il Teatro degli Arcimboldi per tutto il periodo estivo e oltre:
 “Claude Monet – The Immersive Experience”, la mostra multimediale che accompagnerà il visitatore nei colori e nei capolavori del maestro impressionista francese e “UNKNOWN –Street Art Exhibition”, dal 1 agosto al 13 dicembre il foyer del Teatro degli Arcimboldi si trasforma nella casa dei Graffiti Writers, ospitando le opere dei più importanti esponenti internazionali della street art fra i quali: Banksy, Blu, Phase 2, Delta 2, BenEine, 3D, Bordalo II, Kayone, Swoon, Faith 47, Serena Maisto. Fra originali, stacchi, serigrafie e vinili saranno più di cento le opere esposte, in un percorso conoscitivo sia della street art che dei suoi protagonisti.

La street art amata o criticata, adorata o demonizzata, ma comunque sempre presente nelle nostre città oggi è ovunque intorno a noi e viaggia – coloratissima e ammonitrice, poetica o spietatamente tranchant – sui muri delle case, sulle facciate delle fabbriche dismesse, sui treni rottamati e sulle serrande abbassate. Questa arte ci colpisce con le sue immagini ogni giorno, ormai del tutto sdoganata come vera e propria forma d’arte, alla conquista assoluta dei Musei di Arte Contemporanea, delle Gallerie più prestigiose e delle Collezioni d’Arte private.

immagine immersiva del ponte di Monet

Gianmario Longoni, consulente artistico di Show Bees, dichiara: “Siamo entusiasti di riaprire le porte del Teatro degli Arcimboldi al pubblico con una nuova veste e a farlo pacificamente invadere in tutti i suoi spazi. I visitatori potranno, infatti, vivere il teatro da un altro punto di vista, calcando anche il palcoscenico, il luogo più recondito e cuore pulsante dell’arte, ora pronto a ospitare forme di intrattenimento e di educazione diverse, ma sorelle dello spettacolo dal vivo. Un matrimonio fra arte e cultura, che siamo convinti diventerà uno strumento efficiente per riavvicinare il più ampio pubblico possibile al teatro”.

Alle dichiarazioni di Gianmario Longoni si affianca Roberto Indiano, CEO di Next Exhibition srl, la società italiana che opera a livello internazionale, organizzatrice delle due mostre: “È un progetto esaltante che finalmente unisce più elementi della cultura e lo fa in modo innovativo. Monet è una experience tecnologica coinvolgente ed estremamente emozionante. La mostra sulla Street Art, che vede Banksy ancora protagonista, non mancherà di far discutere”.

In teatro, per tutto il percorso della mostra, il visitatore potrà sentirsi in un ambiente rilassato e sicuro grazie a una prevenzione attenta e a un rispetto scrupoloso degli adempimenti prescritti dalle normative anti Covid. Gli ingressi saranno contingentati e verrà richiesto l’uso obbligatorio della mascherina.

INFO:
GIORNI E ORARI DI APERTURA: da martedì a venerdì dalle 10.00 alle 19.00  – sabato, domenica e festivi dalle 10.00 alle 20.00

Orario continuato: nel rispetto delle norme in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19, l’accesso agli spazi espositivi è contingentato con ingressi a ogni ora.

Ultimo ingresso consentito in mostra un’ora prima dell’orario di chiusura.

I biglietti sono acquistabili in prevendita presso il circuito TicketOne
. Il costo di prevendita è di base di 1.50 euro, ma cambia secondo la modalità di acquisto scelta (ritiro presso il luogo dell’evento o spedizione a casa con corriere).

Durante i giorni e gli orari di apertura della mostra sarà possibile acquistare i biglietti anche direttamente al botteghino presso il Teatro degli Arcimboldi. L’organizzatore invita caldamente il pubblico a prenotare la propria visita per evitare assembramenti in biglietteria.

INFO E PRENOTAZIONI GRUPPI E SCUOLE:  Per info sulla location è possibile contattare la biglietteria del teatro : [email protected] – tel. 02.64.11.42.212
Per info sulla mostra è possibile contattare l’e-mail [email protected]
Per prenotazione gruppi (10 persone) è possibile contattare l’e-mail [email protected]
Per info eventi aziendali contattare l’e-mail [email protected]