Lucca Comics & Games cosplay durante l'evento che esultano

Con la pandemia e le varie restrizioni per il contenimento da contagio per Coronavirus molti eventi hanno subito delle drastiche e doverose cancellazioni e questo si temeva anche per il Lucca Comics & Games che invece in queste ore ha confermato le date della manifestazione, dal 29 ottobre al 1 novembre, modificando il suo solito piano restringendo la presenza fisica, ma ampliandolo la manifestazione in una formula crossmediale che fonderà eventi fisici contingentati, eventi digitali e anche un festival diffuso in tutta Italia, infatti per la prima volta arriverà addirittura sulla televisione nazionale, sui canali di Rai Play, Rai 4, Rai Sport e Radio 2. Un giorno in meno rispetto agli altri anni ma quattro attività in più per soddisfare appieno tutti i fan del mondo dei fumetti, videogame e cosplay.

cosplay in piazza a lucca

Il sipario quindi si rialzerà sulla città di Lucca per dare vita a una nuova edizione del festival, inconsueta ma allettante perché prevede quattro eventi in uno ricchi di contenuti nel rispetto della sicurezza e della salute della Community. La più grande fiera del fumetto non si arrende e convive con il virus facendosi letteralmente in quattro, infatti il programma si articolerà su quattro pilastri.

Il primis la città che rimarrà il cuore degli eventi, simbolo dell’incontro che fa scattare la scintilla della creatività e rende magiche le relazioni in un contesto inconfondibile, prevederà modalità di partecipazione specifiche e restrizioni coerenti con l’attualità del momento il tutto per garantire la massima sicurezza del pubblico, degli operatori e dei collaboratori. L’accesso a tutte le attività sarà consentito solo tramite biglietto, incluse le attività cosplay che avranno luogo in alcuni dei palazzi storici più belli di Lucca.

Il mondo digitale sarà esplorato come mai prima d’ora, per offrire appuntamenti unici anche a chi sarà lontano e con chi sarà lontano: eventi in diretta e on demand, attività su prenotazione con pacchetti premium, anteprime e proiezioni, consigli per gli acquisti, con contenuti sviluppati ad hoc provenienti anche dalla community, che rimane la vera protagonista di tutte le azioni messe in campo.

La TV e la Radio pubbliche italiane scendono in campo per supportare il grande evento pubblico dedicato al fumetto e al gioco in un momento storico in cui il sostegno per la ripartenza delle manifestazioni culturali diventa un vero e proprio impegno. Dopo lunghi mesi di isolamento in cui Rai Radio2 ha risposto con efficacia al crescente bisogno di intrattenimento e informazione, in questa nuova questa fase di ripresa torna a seguire gli eventi più rilevanti del panorama italiano ripartendo da Lucca Comics & Games.  Insieme a loro altri media partner avranno un ruolo di primo piano mettendosi alla prova per sperimentare e intraprendere nuove strade insieme al festival.

Infine… i Campfire! Lucca Comics & Games si trasformerà in un grande festival diffuso sul territorio nazionale grazie al coinvolgimento dei principali negozi specializzati in fumetto, giochi e narrativa fantasy. Questi indispensabili luoghi dove si condividono le passioni diventeranno avamposti distribuiti in tutta per offrire intrattenimento culturale al pubblico più attivo che c’è. I primi avamposti saranno annunciati a fine mese.

“Abbiamo voluto rispondere con cautela e intraprendenza a questa grande prova. Perché non è questo il giorno per pensare che il festival possa abbandonare i luoghi che lo ospitano da 54 anni“, ha dichiarato il direttore editoriale Emanuele Vietina: “Non è questo il giorno per rinunciare a dare supporto a un intero comparto editoriale”. Parte quindi oggi, a 110 giorni dalla data di inizio, il conto alla rovescia per il Lucca Comics & Games, un percorso a tappe che rimanda a fine mese il prossimo appuntamento con le prime anticipazioni sul programma e sulle modalità di partecipazione e a settembre le informazioni sull’apertura della biglietteria.