Gli acquari di Tokyo si rinnovano Art Aquarium Museum torri di acqua con pesci rossi
Art Aquarium Museum

Gli acquari di Tokyo si rinnovano, vasche colorate, nuove installazioni, luci al neon, movimenti sinuosi e uno spettacolo che lascerà senza fiato i visitatori: ecco come gli acquari cittadini si stanno trasformando per rendere ancora più coinvolgente la scoperta del mondo sottomarino.

Dal 2007 l’annuale esposizione all’Art Aquarium Museum dedicata ai “goldfish”, i classici pesciolini rossi, ha attirato oltre 10 milioni di visitatori, un successo talmente grande che la struttura ha deciso di rendere la mostra permanente. Inaugurata lo scorso 28 agosto a Nihonbashi la permanente promette di essere uno spettacolo unico per i visitatori: 30.000 pesci rossi che nuotano in vasi di vetro di tutte le forme e dimensioni, illuminati da proiezioni in movimento e luci multicolori.

Gli acquari di Tokyo si rinnovano Art Aquarium Museum esterno
Art Aquarium Museum

Ogni sala espositiva nel museo a due piani è progettata per essere un piacere per gli occhi e le orecchie. Specie rare e altre più comuni sono esposte nei 2.321 mq della mostra che cambia sulla base delle quattro stagioni ed è diretta da Hidetomo Kimura che vede i pesci come opere d’arte viventi e desidera celebrare la bellezza della natura per creare opere scintillanti e fantastiche.

Gli acquari di Tokyo si rinnovano Art Aquarium Museum vasche con pesci rossi
Art Aquarium Museum

Anche il Sumida Aquarium ha svelato lo scorso luglio una nuova sorpresa al pubblico, si trova all’interno della Tokyo Skytree Town occupando i piani 5 e 6, ha rinnovato la vasca dedicata alle meduse che ora occupa uno spazio più grande, ben 7 metri di lunghezza, e ospita oltre 500 meduse che nuotano in tutto il loro splendore. La nuova illuminazione crea uno spettacolo che lascia senza parole; le meduse infatti sembrano brillare e il loro movimento sinuoso ipnotizza lo sguardo del visitatore che può addirittura camminare sopra la vasca per immergersi ancora di più in questo mondo magnifico.

Per informazioni aggiornate sulla situazione sanitaria a Tokyo e sulle misure intraprese, consultare il sito ufficiale di Tokyo Metropolitan Government

Elisa Sirtori
Sportiva per passione ma con la determinazione di un professionista, ha deciso di dedicare anima e corpo a fare tutto quello che la rende felice. Lo sport è sicuramente il motore che la spinge a dare il massimo in tutto, la passione è il cuore pulsante per realizzare i suoi sogni. In procinto di laurearsi in scienze dell'educazione per l'infanzia ha da sempre mostrato al mondo la sua spiccata sindrome di Peter Pan, stare in mezzo ai bambini accentua il suo essere libera, la sua creativa e l’innata capacità di saper volare con la fantasia, impresa ardua per molti adulti e invidiata da altri. Diventa quindi passaggio semplice affacciarsi al mondo della scrittura dove, più che in altri ambiti, si è liberi di lasciar fluire i propri pensieri permettendo, anche agli ignari spettatori dei suoi articoli, di poter raggiungere e dare una sbirciata all’inarrivabile Isola che non c’è.