I Guardiani della Galassia Vol. 3, il terzo film della saga Marvel arriverà al cinema il 5 maggio 2023, anticipato da uno Speciale di Natale. Se hai visto Avengers: Endgame e hai qualche domanda, allora sei approdato nel posto giusto. Ha molto senso chiedere un aiutino per chiarire alcune cose, dato che ne sono successe decisamente troppe in quelle tre ore di film, e – spoiler alert per Avengers: Endgame – un fatto che non è del tutto chiaro è: dove si trova Gamora dopo Endgame?

Torniamo un attimo indietro, è importante notare che la Gamora che i fan hanno visto morire in Infinity War – quella che nel tempo ha sviluppato il suo personaggio nei primi due film di Guardiani della Galassia – è definitivamente morta, grazie a Thanos che l’ha gettata dalla scogliera su Vormir per ottenere la Pietra dell’Anima. La Gamora di Endgame è in realtà la Gamora del 2014, proprio prima che incontrasse Star-Lord e si rivoltasse contro suo padre. Ed è questa Gamora del passato che finisce per scomparire nel 2023, dopo aver fatto viaggiare nel tempo Thanos in Endgame per aiutarlo nel suo tentativo di ottenere le Pietre dell’Infinito per poi aiutare a sconfiggerlo.

Il fatto di aver voltato le spalle a suo padre è stato soprattutto grazie a Nebula, ma dopo che la polvere si è dissolta dalla battaglia e i Guardiani sono tornati sulla loro nave con Thor, lei non la si vede da nessuna parte. Peter Quill, tuttavia, è alla disperata ricerca della sua amata, infatti, imposta il computer di bordo dell’astronave per rintracciarla, quindi è logico supporre che la presenza di Gamora in una timeline non sua farà parte della trama del prossimo film dedicato al team cosmico.

In un mondo in cui tonnellate di galassie sono facilmente raggiungibili, Gamora potrebbe essere ovunque. Non è la Gamora che abbiamo imparato a conoscere, ma questo non significa che Peter smetterà di cercare e comunque neppure Nebula si fermerà nell’intento.

La posizione di Gamora è decisamente sconosciuta, non è chiaro, o non ci è stato mostrato, come abbia lasciato la Terra dopo la battaglia e non sembra esserci nemmeno un motivo per cui lo abbia fatto. Negli anni in cui abbiamo avuto modo di conoscere Gamora, abbiamo sempre percepito la sua paura per il padre. Anche se non era con lui o non lo combatteva direttamente, la minaccia di Thanos era sempre là fuori, come si è visto in Infinity War. Ora che lui non c’è più e lei è la se stessa del 2014, non ha uno scopo definito ed è davvero libera per la prima volta dall’infanzia.

La scomparsa di Gamora è decisamente un ottimo scenario per la trama dei Guardiani della Galassia Vol. 3, perché dà loro uno scopo: trovarla!! Inoltre, con Thor e Nebula che si uniscono ufficialmente alla squadra, sembra abbiano una buona possibilità di rintracciarla. È probabile che Nebula e Gamora nel 2014 fossero ancora in quella fase in cui non andavano d’accordo, ma sono comunque sorelle, dunque, se c’è qualcuno che potrebbe sapere dove si sta nascondendo Gamora è la sua neo-buona sorella.

Per quanto riguarda un pronostico su come potrebbe essere Gamora quando i Guardiani la troveranno è davvero difficile da immaginare. La Gamora del 2018 è morta e non tornerà, tuttavia, è importante notare che un personaggio chiave dei fumetti sta arrivando in questo Vol. 3, e ha un’influenza pazzesca sulla Pietra dell’Anima. Una delle scene post-credito dei Guardiani della Galassia Vol. 2 mostra la “nascita” di Adam, questo personaggio potrebbe benissimo essere Adam Warlock, quindi se i Guardiani faranno amicizia con lui, forse potrebbe essere in grado di combinare l’anima di Gamora 2018 uccisa e quella di Gamora 2014. Sarebbe un modo piuttosto felice di riportare indietro ciò che è stato perso, ma potrebbe essere un’impresa lunga.

Indipendentemente da dove sia Gomora, è ovvio che i Guardiani della Galassia Vol. 3 dovrà affrontare direttamente le ripercussioni di Endgame. E questo significa trovare Gamora il prima possibile.