Nine Perfect Strangers: 10 cose che non hanno senso nella serie tv Amazon

Articoli Consigliati

- Advertisement -

Nine Perfect Strangers, la serie di successo Amazon si concentra sul legame traumatico di nove persone diverse e questo è sempre un argomento interessante da trattare, tuttavia non significa che il caos non possa avere una logica. La serie originale in otto parti presenta Masha, interpretata da Nicole Kidman, un’angelica guru russa che insegna a nove “perfetti sconosciuti” (un cast ricco che include Melissa McCarthy, Michael Shannon, Bobby Cannavale e molti altri) come superare il dolore, la rabbia, l’ansia e la depressione mentre combatte i suoi demoni interiori.

Sfortunatamente, tropi espedienti, la sovversione delle aspettative e molti buchi nella trama rendono la serie confusa. Si scopre che un soggiorno a Tranquillum lascia i ai fan con solo più domande, quando invece dovrebbe dovuto fornire delle risposte. Ecco quello che non ci è chiaro e forse non ha molto senso.

È un mistero o un dramma?

Nine Perfect Strangers

- Advertisement -

Con un nome come Nine Perfect Strangers, i fan occasionali potrebbero supporre che la serie sarà un mistero in stile Dieci piccoli indiani, un solido adattamento alla Agatha Christie, ma per quanta crescente tensione ci sia, alla fine non è un thriller. Nonostante una delle trame sia incentrata su qualcuno che cerca di uccidere Masha e il filo conduttore che Masha stessa potrebbe eliminare i suoi ospiti nel tentativo di trovare la cura definitiva per ciò che la affligge, lo show non riesce a decidere cosa vuole essere. Il creatore della serie David E. Kelley è noto per alcune delle più grandi serie di oggi, tra cui Big Little Lies e The Undoing (entrambe con la Kidman). Sembra volere che la serie sia un mistero, ma anche dramma interpersonale scottante e si sforza per riuscire ad accontentare entrambi i generi. Questo forse è il primo passo che rende la serie piena di sviluppi che restano in sospeso.

Perché tutti sono colpiti dalla politica del no-Phone?

Nine Perfect Strangers

Gli ospiti vengono rapidamente informati che dovranno rinunciare ai loro telefoni per la durata del soggiorno, il che è comprensibile durante certi ritiri di benessere o di meditazione, ma non durante il tempo privato nelle proprie stanze. Per questioni di sicurezza, dovrebbero avere i mezzi per contattare il mondo esterno. Come mai nessuno di loro sapeva che questa era la politica prima di accettare di soggiornare al Tranquillum?
Questo è particolarmente difficile da credere tenendo conto del sottovalutato personaggio interpretato da Luke Evans, un giornalista investigativo, soprattutto perché gli spettatori apprendono che sta per scrivere un pezzo sui metodi di Masha e Tranquillum. In tutte le sue ricerche prima di arrivare al ritiro non sapeva che c’era una politica di non utilizzo del telefono?
Ma ancora più assurdo, perché nessuno del personale la fa rispettare? Diversi personaggi sono in grado di nascondere i telefoni.

Perché a tutti sta bene il microdosaggio?

Nine Perfect Strangers

Circa a metà di Nine Perfect Strangers, gli ospiti scoprono che i deliziosi frullati che ricevono ogni mattina sono corretti con l’elisir segreto di Masha – una combinazione di allucinogeni e altre droghe che influenzano il loro stato mentale al punto che iniziano a mettere in discussione la loro stessa realtà.
Nonostante gli ospiti abbiano temperamenti, personalità e motivi molto diversi per essere a Tranquillum, nessuno di loro è abbastanza inorridito da questa rivelazione da andarsene. Il metodo di benessere di Masha è immorale e non riesce mai a sembrare sincero, eppure nemmeno il troppo aggressivo, Tony decide di andarsene.

Perché tutti ascoltano Masha?

Nine Perfect Strangers

Masha è una guru dilaniata dello stesso dolore da cui sta cercando di alleviare gli altri ospiti, il che normalmente la renderebbe empatica, ma anche come figura aspirazionale, il suo stato di illuminazione simile alla trance, combinato con le sue terapie sussurrate, non la rendono il tipo di figura enigmatica che qualcuno seguirebbe ciecamente. Gli ospiti dovrebbero essere il tipo di persone capaci di rimanere persuase da una figura incredibilmente carismatica come Masha, nonostante tutto quello che gli accade. Anche se più di una volta si supera il limite in Nine Perfect Strangers e al pubblico viene detto, piuttosto che mostrato, che Masha è il tipo di persona a cui affidare il proprio benessere, tutto porta a pensare l’esatto contrario costantemente. Eppure gli ospiti la seguono anche se sono spesso inorriditi. In queste occasioni Nine Perfect Strangers perde un po’ di credibilità.

Cosa c’è nella relazione tra Masha, Yao e Dalila?

Nine Perfect Strangers

All’inizio della serie sembra esserci una relazione romantica tra Delilah e Yao, nasce della tensione quando si viene a scoprire che Yao è più devoto alla filosofia di Masha che a Delilah. Più tardi viene rivelato che parte della tensione potrebbe essere dovuta al fatto che Yao va a letto con Masha e Delilah non ne è felice. Ma neanche questo è del tutto vero, perché in realtà è Delilah a essere innamorata di Masha. Solo che è lei a lasciare Yao e Masha, incapace di accettare l’uso del microdosaggio a livelli pericolosi. La narrazione confusa lascia in sospeso un triangolo amoroso che avrebbe potuto essere risolto con una relazione poliamorosa, se non implicasse che una relazione con più di un partner è sempre segnata dalla gelosia. Anche questa trama viene toccata e lasciata penzolare.

Cosa è successo a Ben e Jessica?

Ben e Jessica

Ben e Jessica sono presentati come due persone la cui vita è cambiata radicalmente dopo che Ben ha vinto la lotteria ed è diventato milionario. Hanno lottato per trovare un senso alle loro vite per via della ricchezza e il loro stile di vita lussuoso, speravano che Traquillum li avrebbe rimessi in contatto con ciò che contava davvero.
Sfortunatamente, dopo che sono stati introdotti, la loro storyline viene rapidamente messa da parte in favore della famiglia Marconi, presentata in modo molto più dinamico, oltre che alla relazione tra Frances e Tony. Nel libro da cui è tratta la serie, c’era più contesto su come il loro cambiamento finanziario impattava la loro relazione e la battaglia per la salute della sorella di Ben. In questo caso invece, sono semplicemente presentati come due influencer insipidi, al contrario di persone reali che lottano per questioni reali.

Perché nessuno chiede delle loro auto?

Quando Frances e Tony cercano di lasciare Tranquillum, scoprono con sgomento che le loro auto sono sparite (insieme al veicolo dei Marconi e alla Lamborghini giallo brillante di Ben). Quando alla fine trovano Marsha, la loro prima domanda non è dove sono finite le loro auto, nessuno di loro lo chiede anche dopo l’arrivo della polizia. Quindi come se ne vanno?
Vengono semplicemente accompagnati a casa? Qualcuno del personale viene arrestato per aver rubato i loro veicoli? È un problema che sembra essere messo da parte molto velocemente in favore di un melodramma più appassionante.

Come hanno fatto Ben e Jessica a conquistare Tranquillum?

Mentre si trova nella stanza imbottita nell’episodio finale, Ben spiega come gli manchi lavorare, e se ne avesse di nuovo la possibilità, troverebbe un lavoro che gli permetta di incontrare persone interessanti. Sua moglie Jessica spiega che le piacerebbe smettere di preoccuparsi di ciò che pensano gli altri ed essere il capo della sua azienda. Esaudiscono il loro desiderio quando vengono visti prendere il controllo di Tranquillum.
Qualsiasi credenziale inconsistente avesse Masha per gestire un ritiro di benessere, la coppia certamente non ce l’ha. Sono stati due dei personaggi meno sfruttati, lasciati in uno stato statico di non crescita rispetto al resto degli ospiti, la loro storyline è stata completamente dimenticata nel finale. Quindi perché dovrebbero prendere loro in mano la gestione del bizzarro centro benessere? Forse questa domanda potrebbe trovare una risposta nella seconda stagione di Nine Perfect Strangers, se mai dovesse esserci. Diversamente sarà un altro buco nella trama.

Perché non succede niente a Masha?

All’inizio della serie veniamo subito a sapere che Masha è già stata responsabile della morte di una persona durante un ritiro. Lei liquida la perdita di questo ospite per un attacco di cuore per via di un preesistente condizione rischiosa di cui lei non poteva sapere nulla, ma è abbastanza chiaro che i rigori del suo trattamento sono ciò che ha aggravato la sua condizione. Ogni ospite viene esaminato a fondo, con ampie valutazioni psicologiche, esami del sangue e scansioni corporee, quindi è difficile credere che Masha abbia volontariamente messo l’ospite in qualcosa che aveva il potenziale per ucciderlo e così incorrere in una causa legale. Soprattutto perché degli esami lei avrebbe dovuto sapere con assoluta certezza la condizione di salute dell’ospite.
Nonostante questo fatto, e nonostante le scene in cui i suoi trattamenti potrebbero uccidere gli altri (specialmente aumentando continuamente l’assunzione di sostanze come l’LSD), non va in prigione. Invece, salpa verso il tramonto con la Lamborghini di Ben. In questo caso una spiegazione è necessario.

I finali sono accaduti realmente?

I minuti finali della serie legano tutto in un arco, con i protagonisti che ottengono il finale che desiderano, non importa quanto si sentano immeritevoli. Quello che rende tutto molto più plausibile è che i finali siano solo il racconto di Frances nel suo libro, ma la serie non rende chiaro se questo è ciò che accade davvero.
Frances viene vista uscire a cena con Tony al Four Seasons, mentre Tony si allontana per chiamare le figlie Frances improvvisamente si sente ispirata, inizia a scrivere alcune idee per il suo prossimo romanzo. La sequenza che si vede tra lei e Tony è abbastanza onirica da suggerire che si tratta più di una fantasia che di come le cose vanno a finire veramente, il che mette in discussione anche i finali perfetti di tutti gli altri (anche semplicemente ragionando sul rilascio di Masha dalla custodia della polizia). A questo punto è davvero impossibile capire cosa sia davvero successo e cosa no, la nostra unica speranza è una seconda stagione che copra i buchi di trama della prima.

- Advertisement -

Non perderti anche