Maid, la miniserie tv Netflix che nasce dalla storia di Stephanie Land

Articoli Consigliati

- Advertisement -

Maid, la miniserie tv Netflix, si è fatta spazio tra le serie più seguite di questo autunno 2021 raccontando la storia di una giovane mamma che, per donare a se stessa e a sua figlia una vita dignitosa e lontana da violenze psicologiche, è costretta ad accettare turni massacranti e sottopagati come signora delle pulizie.

Durante l’intera serie tv alla destra dello schermo ci è permesso vedere il portafoglio di Alex (Margaret Qualley) ed, insieme a lei, tenere i conti dei suoi risparmi: mentre all’inizio le spese per l’asilo, l’appartamento e il cibo superano di gran lunga i guadagni, alla fine riuscirà a mettersi da parte i soldi necessari per imboccare la strada dei suoi sogni, verso il collage di Montana, dove studierà per diventare scrittrice e crescerà la sua piccola Maddy in un luogo lontano da violenze, sofferenze, e muri pieni di muffa nera.

- Advertisement -

Netflix ha portato sul piccolo schermo Maid romanzando la storia vera di Stephanie Land, raccontata nel suo libro di memorie “Donna delle pulizie. Lavoro duro, paga bassa e la volontà di sopravvivere di una madre”. La showrunner di Maid, Molly Smith Metzler -nonché scrittrice della celebre serie tv Orange Is The New Black- ha trovato l’ispirazione per la creazione della serie tv Netflix proprio tra le pagine del libro di Stephanie Land che, grazie ad una recensione sul New York Times, nel 2019 ha conquistato il terzo posto nella classifica dei migliori saggi statunitensi.

Insieme a Molly Smith Metzler hanno prodotto la serie anche John Wells di ER e Shameless, Erin Jontow, Tom Ackerley, Brett Hedblom e Margot Robbie, la prima ad innamorarsi del libro della Land e a comprarne i diritti.

La scrittrice del memoir Stephanie Land, in un’intervista al Seattle Time, ha confessato di volere fortemente che l’adattamento cinematografico si espandesse oltre la sua esperienza personale incorporando più diversità possibili nella storia, ed è per questo che ha accettato di venderne i diritti a loro. “Lo volevo davvero perché non è la storia di una sola persona bianca; il 90% dei lavoratori domestici sono persone di colore”, ha detto la scrittrice.

Nonostante nella miniserie tv Maid i luoghi e i personaggi del libro siano rielaborati, ci sono chiari omaggi al racconto originale, come la città di Port Townsend a Washington rinominata Port Hampstead, che secondo Molly Smith Metzler appare ancora molto simile alla città reale. Anche due degli attori principali sono di Washington e sono stati in grado di portare queste prospettive nella narrazione aggiungendo ancora più autenticità: Nick Robinson, fidanzato di Alex e padre di Maddy nella serie tv, è originario di Seattle e Billy Burke, che interpreta il padre di Alex, è di Bellingham.

Anche se la storia della miniserie tv Maid è romanzata, Stephanie Land, nei panni di produttore esecutivo, si è assicurata che lo spettacolo fosse il più fedele possibile alla sua storia nel catturare le difficoltà di vivere con solo $ 2 nel proprio portafoglio, il coraggio di riconoscersi vittime di violenze fisiche e psicologiche e la battaglia di molte mamme come lei che cercano di reinventarsi attenendosi ad una burocrazia che sembra andare controcorrente rispetto ai loro bisogni.

- Advertisement -

Non perderti anche