Mindhunter 3: data di uscita, trama, cast, rumour e tutto quello che sappiamo

Articoli Consigliati

- Advertisement -

A proposito di Mindhunter 3 si riaccende la speranza per una nuova stagione. Dopo la fine della seconda stagione i fan della serie sono rimasti in trepidante attesa di nuovi episodi, ansiosi di scoprire il destino dei tre protagonisti e degli omicidi di Atlanta. A gennaio 2020, però, Netflix aveva annunciato la sospensione della serie a causa delle difficoltà di David Fincher (co-produttore, co-regista e co-creatore dello show) di seguire il progetto. Mindhunter è così finita in indefinite hold, in attesa di tempi migliori e buone notizie. Nel frattempo i protagonisti Anna Torv, Holt McCallany e Jonathan Groff sono stati sollevati dai loro vincoli contrattuali, aumentando il timore che la serie non avrebbe mai più visto una nuova stagione. Ora, dopo un anno e mezzo di attesa, sembra che qualcosa stia andando verso la giusta direzione.

Mindhunter 3

Lo scorso anno, dopo i primi rumour e le proteste dei fan, un portavoce di Netflix aveva cercato di calmare gli animi spiegando che Fincher si era voluto dedicare a nuovi progetti, come il film Mank e la serie LOVE, DEATH + ROBOTS, entrambi usciti sulla piattaforma di streaming nell’ultimo anno. Il regista e produttore ha continuato a esprimere la volontà di voler proseguire con Mindhunter, ma aveva accantonato la produzione per dedicarsi ad altro. Il portavoce aveva riferito:

- Advertisement -

“David si sta concentrando sul dirigere il suo primo film Netflix, “Mank”, e sul produrre la seconda stagione di “Love, Death and Robots. Potrebbe ritornare su Mindhunter in futuro, ma non ha ritenuto giusto impedire agli attori di cercare nuovi ruoli mentre lui esplorava altri progetti”.

Finalmente, però, sembrano esserci buone notizie a riaccendere la speranza degli appassionati di Mindhunter: sembrerebbe infatti che Fincher stia prendendo accordi con Netflix per il rinnovo della serie, regalando nuovi episodi ai fan e riportando sullo schermo uno degli show più amati al mondo. Ad affermarlo è una fonte molto vicina a Netflix: il regista e la società di streaming hanno ripreso gli accordi per la produzione di una nuova stagione del thriller psicologico. Sebbene ci sia uno spiraglio di luce, potrebbe non essere così semplice produrre una nuova stagione, sia per una questione economica, sia per la disponibilità del cast.

Mindhunter 3

Nonostante gli attori si siano detti più volte entusiasti di voler continuare il progetto e tornare a lavorare con Fincher, il vero problema è incontrare nuovamente le loro disponibilità lavorative. Non avendo più obblighi contrattuali potrebbero essere impegnati in altre produzioni di durata variabile, facendo slittare ancora di più le riprese della nuova stagione. C’è inoltre la parte economica da valutare: il regista non ha intenzione di ridurre il budget rispetto alla prime due stagioni, ma Netflix potrebbe non essere d’accordo, anche alla luce della volontà della piattaforma di dedicarsi al mondo del gaming. La discussione è ancora in atto, ma la volontà di Fincher di volersi dedicare nuovamente a Mindhunter può far ben sperare. Certo, non c’è ancora il via libera di Netflix, ma le numerose petizioni dei fan e il riscontro positivo avuto dalla serie sono di certo un fattore importante per le valutazioni del caso.

Trama di Mindhunter 3

La storia di Mindhunter segue la nascita dell’unità di scienze comportamentali all’interno dell’FBI e della profilazione criminale per individuare tratti comuni dei serial killer, basandosi sui loro profili psicologici, con l’obiettivo di usarli nelle indagini successive e risolvere i casi di omicidi seriali. Ambientata tra la fine degli anni ’70 e i primi anni ’80, la serie è basata sul libro Mindhunter: La storia vera del primo cacciatore di serial killer americano

Nel corso degli episodi vediamo formarsi la nuova divisione dell’FBI, gestita dagli agenti Holden Ford e Bill Tench e dalla psicologa Wendy Carr. Nella prima stagione, uscita nel 2017, assistiamo alla nascita della nuova unità e alle interviste dei tre ai più famosi serial killer americani dell’epoca (Montie Rissell, Jerry Brudos, Richard Speck e Dennis Rader alias BTK). Al centro della seconda stagione, uscita nel 2019, troviamo invece il caso degli omicidi di Atlanta, assieme alla comparsa di altri serial killer come David Berkowitz, William Pierce Jr. e Charles Manson.

Mindhunter 3

La terza stagione potrebbe essere ambientata negli stessi anni della seconda, riprendendo il caso degli omicidi di Atlanta, oppure proseguire da quelli subito successivi, dai primi anni ’80 fino all’ ’85. Dei possibili serial killer per la terza stagione c’è l’imbarazzo della scelta: tra i fan sono comparsi nomi come Butcher Baker, Robert Hanse, Green River Killer, Night Stalker, Richard Ramirex e Milwaukee Cannibal. Non dimentichiamoci inoltre di BTK, apparso nella seconda stagione ma col quale i 3 protagonisti non hanno ancora avuto a che fare.

Data di uscita

Il mese scorso, sembrava che una terza stagione potesse essere finalmente in arrivo quando Netflix ha pubblicato un annuncio speciale di David Fincher sarebbe avvenuto il 13 ottobre.

I fan hanno ipotizzato che si trattasse della notizia che una terza stagione di Mindhunter stava per entrare in produzione, ma le speranze sono state rapidamente deluse quando si è scoperto che il nuovo progetto di Fincher era invece una docuseries chiamata Voir – “una serie di saggi visivi che celebrano il cinema” che sarà presentata in anteprima all’AFI Fest dell’American Film Institute il 13 novembre prima di essere mostrata su Netflix in una data successiva.

I fan di Mindhunter non dovrebbero comunque abbandonare tutte le speranze di vedere una terza stagione. Ci sono ancora molti serial killer della vita reale su cui la serie può concentrarsi e su cui gli agenti dell’FBI Holden Ford (Jonathan Groff) e Bill Tench (Holt McCallany) possono indagare con l’aiuto della psicologa Wendy Carr (Anna Torv). Inoltre Fincher aveva originariamente pianificato di fare cinque stagioni di Mindhunter, quindi c’è la possibilità che possa tornare alla serie quando avrà finito con i progetti attuali come Voir.

Purtroppo però per adesso non esiste ancora una data di uscita: la terza stagione di Mindhunter deve essere ancora confermata, quindi le tempistiche sono del tutto oscure. Se il confronto tra Netflix e Fincher dovesse concludersi al meglio, potremmo aspettarci di vedere Mindhunter 3 non prima del 2023.

Il cast di Mindhunter stagione 3

Il cast principale di Mindhunter 3 non dovrebbe subire cambiamenti:

  • Jonathan Groff come Holden Ford
  • Holt McCallany come Bill Tench
  • Anna Torv come Wendy Carr
  • Hannah Gross come Debbie Mitford
  • Joe Tuttle come Gregg Smith
  • Stacey Roca come Nancy
  • Michael Cerveris come Ted Gunn
  • Zachary Scott Ross come Brian
  • Sonny Valicenti come Denis Radar
  • Lauren Glazier come Kay Manz
  • Albert Jones come Jim Barney

Oltre agli attori principali vedremo di certo nuove facce a impersonare i prossimi serial killer su cui si concentrerà la serie.

- Advertisement -

Non perderti anche