Better Call Saul 6, il rilascio lancia una nuova sfida a Breaking Bad

Articoli Consigliati

- Advertisement -

La strategia di rilascio in due parti di Better Call Saul 6 inviterà inevitabilmente a fare paragoni con Breaking Bad – ma può eguagliare lo spettacolare cliffhanger di metà stagione dello show originale?

La realizzazione di uno spin-off televisivo richiede un difficile equilibrio tra onorare il passato e fare qualcosa di nuovo, e Better Call Saul esemplifica questa formula molto meglio di molti altri. Nonostante l’immensa pressione che deriva dall’arrivare dopo Breaking Bad, la serie dedicata a Saul Goodman ha ingannato, ha ingannato, raggirato e persuaso la sua posizione verso il plauso della critica, al punto che molti dicono che Better Call Saul abbia eguagliato il suo predecessore in termini di qualità. Probabilmente, una stagione finale cementerebbe Better Call Saul come la serie (leggermente) superiore.

I paragoni tra i rispettivi finali di Breaking Bad e Better Call Saul sono inevitabili, ma in una mossa curiosa, lo spin-off ha ora annunciato che la stagione 6 sarà divisa in 2 parti. Anche se è la prima volta per Better Call Saul, lo stesso programma di rilascio è stato utilizzato per la chiusura di Breaking Bad quasi un decennio fa. La quinta stagione di Breaking Bad ha debuttato nel luglio 2012 e ha tirato dritto ininterrottamente per 8 episodi, prima di prendersi una pausa di un anno e riprendere nell’agosto 2013 per un emozionante finale di stagione composto dalle ultime 8 puntate.

- Advertisement -

Le date per Better Call Saul 6 devono ancora essere confermate, ma Rhea Seehorn – l’attrice che interpreta Kim Wexler – conferma che Better Call Saul 6 farà qualcosa di simile.
Ci sono molte ragioni per cui la stagione 6 verrà suddivisa in parti, a parte l’interruzione dovuta alla pandemia, inoltre la produzione si è fermata mentre Bob Odenkirk si riprendeva da un problema di salute, e dato che la tattica ha funzionato così bene per Breaking Bad, Better Call Saul 6 è sempre stata destinata a diventare una stagione divisa in due parti. Tuttavia, il piano di rilascio rafforza quei paralleli esistenti con la stagione finale di Breaking Bad, e pone una sfida molto specifica per lo spin-off – può il cliffhanger di metà stagione di Better Call Saul avere lo stesso impatto di quello di Breaking Bad?

La stagione 5 prima parte di Breaking Bad termina con il momento da brivido in cui Hank scopre che Walter White è Heisenberg. I fan hanno dovuto aspettare 11 mesi prima che la storia riprendesse. È un classico cliffhanger – stuzzicante più che frustrante e completamente giustificato, piuttosto che un tentativo a buon mercato di raffreddare le acque. Intenzionalmente o no, Better Call Saul si sta spingendo a fare qualcosa di simile con il suo finale di metà stagione. Ovviamente, Better Call Saul non può semplicemente riciclare il trucco di Breaking Bad alla lettera, Kim che si siede sul water e arriva alla scioccante conclusione che non ha mai visto Jimmy McGill e Saul Goodman nella stessa stanza non avrà il giusto impatto.

Better Call Saul 6

Better Call Saul 6 parte 1 ha bisogno di un momento sbalorditivo che faccia arrampicare il pubblico sui muri in attesa della continuazione – proprio come l’evacuazione intestinale rivelatrice di Hank. Poiché Breaking Bad ha stabilito lo standard per i cliffhanger di metà stagione, Better Call Saul 6 non può semplicemente lasciare che il suo finale di metà stagione finisca come un episodio normale. Ha bisogno di un punto esclamativo, che sia la morte di un personaggio importante, un grande tradimento, o un momento di svolta tra Jimmy e Kim che inizi a spiegare perché quest’ultima non appare in Breaking Bad. Una domanda che ci facciamo dalla prima stagione e che ancora non sembra avere la minima spiegazione, se non una marea di supposizioni mai confermate.

Better Call Saul 6

Ricordate anche che i cliffhanger della stagione 6 di Better Call Saul non si svolgeranno necessariamente nella narrativa pre-Breaking Bad. La linea temporale in bianco e nero dello spinoff ci ricorda che le possibilità sono infinite. Better Call Saul potrebbe mostrare Walter White prima del suo finale, reintrodurre Kim nel futuro, o trasformare un disperato Jimmy in un criminale più oscuro – tutte cose che potrebbero potenzialmente eguagliare il potere del cliffhanging della sconvolgente realizzazione di Hank.

- Advertisement -

Non perderti anche