Carlo Verdone anche lui lo ha ma confessa “sono disposto a tutto”

563

Carlo Verdone ha svelato di recente una sorprendente confessione: “Sono disposto a tutto”. Come sappiamo l’attore e regista romano si racconta spesso ai suoi fan e molti sono gli aneddoti che ama rivelare sulle sue esperienze sia professionali che personali. Ma sappiamo tutto di Carlo Verdone? Oppure c’è ancora qualcosa da svelare?

Carlo Verdone: attore, regista, comico e sceneggiatore. Una vera e propria icona del panorama dello spettacolo italiano è un personaggio dai mille volti che più di tanti altri della sua generazione ha saputo raccontare l’italiano medio, le sue contraddizioni e i lati oscuri.

Per quanto i fan possano conoscerlo, però, sa sempre come sorprendere tutti e svelare cose di sé che conosciamo poco e che ci lasciano di sorpresa! A rivelare recentemente un dettaglio inaspettato a proposito della sua personalità è stato l’attore stesso dichiarando senza mezze misure di essere disposto a tutto. Ma cosa intendeva dire con queste parole?

Carlo Verdone: “Sono disposto a tutto”

Carlo Verdone in una recente intervista rilasciata a La Repubblica ha voluto fare al grande pubblico una confessione davvero sorprendente che riguarda i propri gusti a tavola, svelando cose che non avremmo mai indovinato! “Sono disposto a tutto” ha dichiarato.

Verdone ha raccontato ai lettori del suo rapporto con il cibo. “Questo è un periodo di grande tristezza: mi manca la tavola, non tanto per quello che si mangia quanto per la compagnia”. Ha detto in riferimento all’emergenza sanitaria che ci ha obbligato tutti a rinunciare ai momenti di convivialità e di allegria in tavola ai quali eravamo abituati prima della pandemia.

Di Verdone abbiamo sempre saputo che ama Roma, la sua città natale e nella quale si è formato, che è un cultore di medicina e farmacologia ma che fosse anche una buona forchetta e che gli mancassero le mangiate in compagnia forse non lo avremmo detto.

Tuttavia Verdone non si definisce un grande mangione e ha anzi condiviso con il pubblico la dieta e il particolare regime alimentare che segue da un po’ di tempo: “Io mangio in maniera molto sana. Porzioni piccole, che mi consentono di restare sazio per una ventina di minuti”. Però ci sono anche per lui delle cose alle quali è impossibile resistere: “Se mi metti davanti una parmigiana alle melanzane, sono disposto a tutto”.

Insomma, tutti, anche i big dello spettacolo hanno il loro punto debole a tavola e non sanno resistere a certe cose: “Mi metto là con una bella pagnotta e pulisco fino all’ultima traccia di sugo con una scarpetta che vorrei non finisse mai”.

Le sue confessioni in tema di cucina proseguono poi con la sua preferenza per la pasta di cui va matto: “La mia anima resta quella del pastasciuttaro, senza pasta non si può vivere”.

Verdone è quindi per una cucina casalinga, semplice e tradizionale, per quei piatti tipici di cui nessun italiano, nemmeno il regista di Borotalco, Bianco Rosso e Verdone più recentemente Vita da Carlo, può rinunciare. Per Carlo, infatti, niente ricette particolari o ricercate. Il crudo addirittura gli farebbe orrore.

L’ultima curiosità su Verdone è relativa al buon bere. Carlo Verdone si è detto astemio incallito! L’avreste mai detto?