Guardiani della Galassia 3 può risolvere il problema di WandaVision (se non lo fa Doctor Strange 2)

361

Le voci sul cattivo di Guardiani della Galassia 3 indicano che la storia del film potrebbe legarsi direttamente al tease post-credits di WandaVision.

Guardiani della Galassia Vol. 3 potrebbe essere il film che risolvere il problema del tease post-credits di WandaVision. Le voci sul cattivo del film indicano una possibile connessione tra la sua storia e ciò che sta attualmente accadendo con Wanda Maximoff (Elizabeth Olsen) nel MCU.

Una scena post-credits nel finale di WandaVision ha stuzzicato un’importante storyline della Marvel Comics per Scarlet Witch, ma non è chiaro se o quando la Marvel andrà avanti a raccontarla.

Scarlet Witch è stata mostrata mentre imparava la magia dal Darkhold vicino a una non meglio specificata montagna innevata. Un’ipotesi comune è che questo sarà portato avanti in Doctor Strange nel Multiverso della Follia, ma nulla è stato confermato su questo fronte. Scarlet Witch sarà effettivamente un’alleata del Doctor Strange (Benedict Cumberbatch), ma quanto dei suoi problemi personali verranno affrontati nel film è un tema che rimane da vedere per il momento.

È del tutto possibile che Doctor Strange 2 limiterà la sua storia alle lotte del Supremo Stregone e si asterrà dal sistemare le questioni in sospeso di WandaVision. La posizione di Scarlet Witch nel finale della serie potrebbe non essere discussa per adesso.

La spiegazione per il suo tease post-credits potrebbe invece venire da una fonte molto più sorprendente – Guardiani della Galassia Vol. 3. L’Alto Evoluzionario, che si dice sia il personaggio di Chukwudi Iwuji nel film, ha importanti connessioni non solo con Scarlet Witch, ma anche con la storia che il MCU stava presumibilmente impostando in WandaVision.

Ecco come lAlto Evoluzionario si collega alla posizione di Scarlet Witch nel finale di WandaVision e come Guardians of the Galaxy Vol. 3 potrebbe dare un senso alle anticipazioni dello show.

LEGGI ANCHE -> WandaVision, i supereroi nello spin-off Marvel sono una delizia dal gusto retrò

Dove si trova Scarlet Witch nel finale di WandaVision

La capanna isolata di Scarlet Witch si crede sia sul Monte Wundagore, che è stato lo scenario di decine di storyline importanti nei fumetti. Migliaia di anni fa, un’entità incredibilmente potente conosciuta come Chthon è stata imprigionata all’interno della montagna.

Nel corso degli anni, ha provato ogni sorta di tattica diversa per liberarsi dalla sua prigione. Le pedine al suo servizio hanno usato il suo libro di incantesimi magici, il Darkhold, per aiutarlo a raggiungere i suoi obiettivi. I suoi sforzi per ottenere la libertà hanno anche portato Scarlet Witch ad essere così potente. È stato appurato nei fumetti che quando lei è nata sulla montagna, lui le ha infuso una piccola parte dei suoi poteri della Magia del Caos. La sua intenzione, fin dall’inizio, era quella di potenziarla per poi impossessarsi di lei al momento giusto.

Il nome di Chthon non è mai stato pronunciato in WandaVision, ma l’introduzione della Magia del Caos e l’uso del Darkhold hanno costruito prove per tutte le teorie sull’arrivo di Chthon nel MCU. Dopo tutto, entrambi questi elementi sono legati direttamente al suo personaggio. Inoltre, c’è la questione dell’avvertimento di Agatha Harkness su ciò che Scarlet Witch ha scatenato. Il trasferimento di Wanda su una montagna ha ulteriormente intensificato le speculazioni sull’arrivo di Chthon.

Ha creato l’impressione che Wanda sia stata inconsciamente attratta dalla prigione di Chthon e potrebbe essere presto usata come strumento per la sua fuga. Non diversamente da quello che è successo nei fumetti, Wanda che sblocca l’intera portata del suo potere può essere ciò che permette a Chthon di fare la sua grande mossa.

Come l’Alto Evolutivo è legato a Chthon

Nei fumetti, Chthon condivide la sua casa con l’Alto Evoluzionario, un biologo umano che vi ha costruito una base decenni fa. La sua posizione isolata lo rendeva il luogo perfetto per condurre i suoi esperimenti scientifici.

Ossessionato dall’evoluzione, è diventato determinato a far evolvere le creature con mezzi scientifici (invece di aspettare che avvenga naturalmente). A tal fine, creò diversi umanoidi simili ad animali che potevano parlare e comportarsi in modo intelligente. Essi divennero noti come gli Uomini Nuovi.

Trovò uno scopo per loro quando l’esistenza di Chthon raggiunse la sua attenzione. Nominando le sue creazioni come i Cavalieri di Wundagore, l’Alto Evoluzionario e i suoi alleati divennero frequenti nemici di Chthon e dei suoi servi. Grazie ai suoi sforzi, il cattivo della Marvel Comics riuscì a impedire che la fuga di Chthon diventasse realtà.

Perché l’Alto Evolutivo potrebbe apparire in Guardiani della Galassia 3

La voce sull’Alto Evoluzionario che si unisce al MCU non è confermata, ma ha un certo senso nel contesto di ciò che è attualmente all’orizzonte. Nei Marvel Comics, il personaggio ha giocato un ruolo importante nel viaggio di Adam Warlock e potrebbe facilmente finire per ricoprire lo stesso ruolo nell’interpretazione del MCU della sua storia in Guardiani della Galassia Vol. 3.

Oltre a questo, l’Alto Evoluzionario potrebbe essere inserito perfettamente nella storia delle origini di Rocket Raccoon nel MCU. La sua storia di animali in evoluzione lo renderebbe adatto a essere il creatore di Rocket. Dal momento che la backstory di Rocket è stata anticipata ma non ancora del tutto chiarita, c’è una buona probabilità che Guardiani della Galassia Vol. 3 sarà la storia che finalmente si immerge in essa. Se questo sarà il caso, la probabilità che l’Alto Evoluzionario faccia un’apparizione è alta.

Come Guardiani della Galassia 3 può proseguire lo schema di Chthon del MCU

La Marvel ha più opzioni a disposizione quando si tratta di introdurre l’Alto Evoluzionario. Una possibilità è che la sua attuale base operativa sia su una stazione spaziale da qualche parte nella galassia. Andare in questa direzione permetterebbe alla Marvel di rimuovere del tutto l’elemento umano del suo personaggio e distanziarlo dalla storia di Chthon.

In alternativa, potrebbe rivelarsi una parte importante di essa. Guardiani della Galassia Vol. 3 potrebbe dimostrare che vive sul Monte Wundagore o almeno che ha un laboratorio allestito lì. Simile al personaggio dei fumetti, la versione del MCU dell’Alto Evoluzionario potrebbe essere consapevole della connessione di Chthon con la montagna vista in WandaVision.

Infatti, avere un’arma contro Chthon potrebbe essere una delle ragioni dei suoi esperimenti.
Per il Monte Wundagore del MCU, l’Alto Evoluzionario potrebbe essere un guardiano indispensabile, sulla stessa linea dei Cavalieri di Wundagore, le sue creazioni potrebbero essere incaricate di allontanare le minacce alla prigionia di Chthon.

Se questo è vero, la Marvel può usare il ruolo dello scienziato in Guardiani della Galassia Vol. 3 per spiegare il significato della montagna di WandaVision e la sua storia, e possibilmente far avanzare la storia di Chthon nel MCU in modo significativo.

Una sconfitta dell’Alto Evoluzionario nel film potrebbe rimuovere un potente nemico dal cammino di Chthon e aiutare a gettare ulteriori basi per il suo arrivo. Come un dio demoniaco capace di scatenare una devastazione indicibile in tutto il multiverso del MCU, Chthon è un forte candidato ad essere il cattivo di un film crossover della Fase 5.