Beetlejuice 2, Brad Pitt mette in campo la Plan B per far ripartire il progetto del sequel

181

La casa di produzione Plan B di Brad Pitt è salita a bordo del progetto per il sequel Beetlejuice 2, apportando un nuovo senso di vita ad un sogno che è stato a lungo in lavorazione alla Warner Bros.

Beetlejuice 2

Il sequel rimane in fase iniziale di sviluppo, con la sceneggiatura ancora da scrivere. Nessun altro elemento è stato rivelato al momento.

Beetlejuice è un classico film del regista Tim Burton in cui gli spiriti di una coppia deceduta sono tormentati da una famiglia insopportabile che si è trasferita nella loro casa, assumendo uno spirito maligno con lo stesso nome per scacciarli.

Michael Keaton ha interpretato il ruolo principale nell’originale, con Alec Baldwin, Geena Davis, Catherine O’Hara, Winona Ryder e altri a completare il cast.
Il film che Warren Skaaren ha adattato da una storia di Michael McDowell e Larry Wilson ha incassato quasi 75 milioni di dollari in tutto il mondo alla sua uscita nel 1988 alla Warner Bros e ha vinto un Oscar nel 1989 per il miglior trucco, mentre si è assicurato due BAFTA Award e altri riconoscimenti.

Brad Pitt ha fondato la casa di produzione Plan B con Brad Grey e Jennifer Aniston nel 2001 e ora dirige la società come CEO insieme ai co-presidenti Dede Gardner e Jeremy Kleiner. Le sue recenti uscite includono Irresistible di Jon Stewart, Kajillionaire di Miranda July, Minari di Lee Isaac Chung nominato all’Oscar e la serie La ferrovia sotterranea di Barry Jenkins per Amazon Prime Video.

LEGGI ANCHE -> La ferrovia sotterranea, il razzismo spiegato in una serie Tv. Recensione

Tra i prossimi progetti in uscita ci sono Blonde di Andrew Dominik per Netflix, in cui Ana de Armas interpreta Marilyn Monroe; She Said di Maria Schrader per Universal; Il padre della sposa di Gaz Alazraki per HBO Max; e Women Talking di Sarah Polley per United Artists Releasing. Plan B sta anche sviluppando il prossimo film del regista di Parasite, Bong Joon Ho, per la Warner Bros.

Inoltre, a proposito di Beetlejuice 2, Michael Keaton e Winona Ryder sarebbero pronti a riprendere i loro ruoli di Beetlejuice e Lydia Deetz, il tanto atteso sequel di Beetlejuice è stato in lotta per lo sviluppo per più di trent’anni, originariamente con il titolo Beetlejuice Goes Hawaiian quando Jonathan Gems fu chiamato a scrivere la sceneggiatura nel 1990.

Secondo quanto riferito, le riprese del progetto potrebbero iniziare già la prossima estate, con Michael Keaton e Winona Ryder che riprendono i loro ruoli dall’originale.

Dal 1990, lo sviluppo del sequel di Beetlejuice ha avuto una strada molto accidentata. I piani di Beetlejuice Goes Hawaiian sono naufragati nel 1997, nel settembre 2011, lo sceneggiatore Seth Grahame-Smith, che aveva precedentemente lavorato con Burton su Dark Shadows, è stato assunto per scrivere e produrre il sequel, ed è ancora legato ad esso.

Nell’aprile 2019, la Warner Bros. ha dichiarato che il progetto era stato accantonato, qualche mese fa, Grahme-Smith ha osservato che “il motivo per cui è così difficile da far partire è perché così tante persone lo amano e perché ci sono 10 milioni di modi per sbagliare quel sequel e quattro modi per farlo bene.”

Ora che l’attesissimo sequel sembra finalmente realizzarsi con il ritorno di Keaton e Ryder, il pubblico è un passo più vicino a vedere la storia continuare. I personaggi di Beetlejuice e Lydia Deetz sono probabilmente i più amati del film originale.

Dopo tutto, sono diventati il fulcro della serie animata e del musical di Broadway Beetlejuice, la loro chimica e i loro dialoghi memorabili sono stati spesso citati fin dall’uscita originale. Mentre la produzione di Beetlejuice 2 inizia a muoversi, sarà interessante vedere chi altro del film originale tornerà o se Danny Elfman tornerà a comporre la colonna sonora.

Solo il tempo ce lo dirà, per ora però, la notizia che Keaton e Ryder torneranno per Beetlejuice 2 è senza dubbio sufficiente a far sì che il pubblico sia pronto a tornare nel Netherworld.