Regina Elisabetta, i funerali sono inevitabilmente in preparazione

3816

Ancora una volta la Regina Elisabetta è al centro delle ultime news. Si sta parlando del suo funerale, ecco come sarà preparato.

Come sappiamo poche settimane fa la Regina Elisabetta ha contratto il Coronavirus, ma sembra stia iniziando a stare sempre meglio. In questo periodo inoltre si stanno portando avanti tutti gli ultimi dettagli per celebrare il Giubileo di platino, e sembra che anche un’altra operazione stia procedendo. Si tratta dell’Operazione London Bridge. Ecco di cosa si tratta:

Manca poco al compleanno della Regina Elisabetta che spegnerà ben 96 candeline. È proprio in quest’ultimo periodo che la donna sembra iniziare ad accusare gli acciacchi della vecchiaia provocati soprattutto dal Covid da cui sta guarendo. Infatti è lei stessa ad affermare, nel corso di una videochiamata fatta in occasione dell’inaugurazione di un’unità del Royal London Hospital, di soffrire di quelli che sono i sintomi legati al long covid.

Questo senso di stanchezza e spossatezza che la Regina dice di accusare l’ha portata a cancellare numerosi impegni ai quali avrebbe dovuto essere presente. Lo stato di salute della Regina Elisabetta, preoccupa molto la popolazione inglese in quanto da un po’ di tempo a questa parte la donna è stata vista camminare con un bastone che la aiutasse a camminare a causa dei dolori a gambe e schiena.

LEGGI ANCHE-> Il Principe Carlo: purtroppo non c’è cura. La triste notizia

Il funerale della Regina Elisabetta

L’ultima volta in cui è stata vista in pubblico, è avvenuto in occasione della commemorazione per la scomparsa del marito Filippo. Per muoversi in casa propria da una stanza all’altra, la Regina si serve di una sedia a rotelle, un elemento che dimostra la sua fragilità. Nonostante questa sua condizione, cerca sempre di occuparsi in parte dei suoi cani Corgi, accompagnandoli fuori utilizzando una buggy da Golf. Una macchina elettrica di un valore di circa €70.000.

LEGGI ANCHE -> Regina Elisabetta, il commovente messaggio per la morte. L’omaggio è strappalacrime

Quindi, viste le condizioni di salute della regina, insieme ai preparativi per il Giubileo, sono iniziati quelli legati alla sua morte. È l’operazione London Bridge, “London Bridge is down”. Si tratta di una frase che sarà pronunciata nel momento in cui la sovrana chiuderà per sempre gli occhi.

Come tutti sanno di solito i sovrani sono organizzati anche su questo fronte e infatti, anni fa nel 1997, fu usato il funerale organizzato già per la Regina Elisabetta in favore della compiante Lady Diana che morì alla fine di agosto di quell’anno. Di sicuro è questo un qualcosa che il popolo spera che accada quando più tardi possibile. Oggi per non farsi trovare impreparata, l’operazione London Bridge è già nel pieno dei preparativi.

E così, anche le chiese di tutt’Inghilterra devono essere pronte al funerale e perfettamente organizzate. Infatti molti sono a conoscenza del fatto che, su ogni campana, dovranno essere applicate delle “muffles” un oggetto realizzato artigianalmente. In tutto il Regno Unito saranno necessarie ben 16.000 muffles, degli accessori realizzati in pelle e che dovranno essere applicati sul batacchio di ogni campana così che queste possono avere un suono molto più lieve, un segno di rispetto per la famiglia reale.

Si tratta di prodotti speciali artigianali e di difficile reperimento. Per questo motivo che si è cercato di muoversi con largo anticipo, così che i produttori potessero evadere l’ordine quanto prima. L’ultima volta in cui questi furono utilizzati era il 1952, in occasione della dipartita di Giorgio VI, il padre dell’attuale Regina Elisabetta.

I dispositivi utilizzati all’epoca sono stati ormai rovinati dall’usura del tempo, ed è per questo motivo che è necessario acquistarne di nuovi. Su ogni campana saranno quindi applicate ben due muffles, per un costo di €100.