Leonardo Pieraccioni e il disperato appello sui social, non ce la fa più

490

Leonardo Pieraccioni è un attore, regista, scrittore, sceneggiatore italiano, nato a Firenze il 17 febbraio del 1965. Il suo percorso nel mondo dello spettacolo inizia da giovanissimo, quando a 16 anni partecipa al programma Un ciak per artisti domani, presentato dall’allora ancora acerbo e poco conosciuto Carlo Conti.

Da li in avanti comincia la sua lunga gavetta che lo ha poi portato a grandi riconoscimenti e all’affetto del pubblico.

Ma Leonardo sapeva fin da piccino quello che avrebbe voluto fare da grande, aveva le idee molto chiare, all’età di 4 anni, mentre guardava “Chiamami Aquila” esclamò senza alcun dubbio, “Io fo’ l’attore”. Lo racconta proprio lui nella sua biografia, dove rivela diversi retroscena.

Come per esempio che a scuola non era proprio il primo della classe, anzi ammette che non andava benissimo, tanto che i genitori, come punizione per il suo poco interesse verso lo studio, durante le estati, mentre i suoi amici andavano al mare a divertirsi, lo mandavano a lavorare presso una falegnameria di un amico di famiglia.

Ma il suo desiderio di palcoscenico è inarrestabile, inizia a fare Cabaret, come detto sopra, incontra Carlo Conti e con lo stesso si crea un grande legame, infatti è proprio con Conti e con Giorgio Panariello che formano il trio comico con il nome “Fratelli d’Italia”.

Questo è solo l’inizio per Leonardo, nel 1988 arriva il debutto in Rai partecipando al programma “Il piacere dell’estate” e in seguito alla trasmissione radiofonica “Via Asiago Tenda”. Passa poi a DeeJay Television su Italia 1 dal 1989 al 1990, col nome d’arte di Zeba.

La sua carriera inizia a essere sempre più lanciata verso il successo, Alessandro Benvenuti lo vuole nel suo film “Zitti e mosca”, si tratta della sua prima esperienza cinematografica. Poi la strada da regista cinematografico, fa il suo esordio nel grande schermo con “I laureati”, campione d’incassi nel 1995. La pellicola costa 2 miliardi di lire e ne incassa 13.

Leonardo Pieraccioni negli anni Novanta è irrefrenabile, arriva “Il ciclone” nel 1996 un altro clamoroso successo, sbancando al botteghino, la pellicola chiude con un incasso di 75 miliardi di lire (circa 40 milioni di euro), entrando nella top 10 dei film di maggior incasso di sempre nel nostro Paese.

Adesso Leonardo però si rivela a tutti i suoi fan raccontando le sue preoccupazioni.

Leonardo Pieraccioni disperato sui social

Negli ultimi anni Leonardo Pieraccioni ha aperto un suo account Instagram, dove condivide con i suoi appassionati followers diversi aspetti della sua vita, mettendosi a nudo su quello che gli accade.

Il suo essere così spontaneo lo porta a raccontarsi anche davanti questa piccola telecamera, così l’attore rivela un grosso problema, qualcosa che riguarda la quotidianità della sua vita, appare scosso, le sue parole iniziano a preoccupare i fan che continuano ad ascoltare la lamentela del famoso attore toscano, per poi scoprire che come suo solito li sta prendendo in giro per strappargli una ristata.

Leonardo, con il suo fare giocoso e il potente senso dell’umorismo mette in piedi una messa in scena davvero divertente, mostra la sua particolare attenzione alla sua “arte di risolvere i problemi” e il suo caminetto, per qualche attivo diventa un acerrimo nemico.

Proprio nel post lo vediamo alle prese con il camino di casa, un’esperienza che per lui non è decisamente divertente. Confessa di non essere mai stato in grado di accenderlo, se non in una sola occasione, così scrive, “L’umanità si divide tra quelli che sanno accendere il fuoco e quelli che trovano una scusa. P.S. Vietato lanciarsi nei commenti nella spiegazione del metodo perfetto per accendere il fuoco: ho risolto comprandolo già acceso su Amazon”.

Leonardo ha deciso di cedere, dopo diversi tentativi in questa battaglia capisce e incassa la sconfitta enfatizzando le sue difficoltà nell’accendere il fuoco. Alla fine deve dichiarare di essere stato sconfitto, ma la sua voglia di ridere e di far ridere non verrà mai battuta, ecco perché così tante persone lo seguono con passione, proprio perché riesce sempre a strappare una ristata.