Simona Ventura, la drammatica malattia, “costantemente al rischio di ischemie…”

5466

Simona Ventura sta affrontando un periodo davvero devastante, una terribile malattia è entrata nella sua vita e la paura è costante.

Simona Ventura

Una delle conduttrici più famose è apprezzate del panorama televisivo italiano è sicuramente Simona Ventura, grazie al suo straordinario talento dimostrato nelle tantissime trasmissioni condotte nel tempo, è riuscita costruirsi una carriera invidiabile.

Tra i programmi che in assoluto l’hanno portata alla grande fama sicuramente troviamo Quelli che il calcio, di cui è stata padrona di casa per ben dieci anni, era il volto del calcio italiano, il suo modo fresco, veloce e mai scontato di condurre l’hanno fatta amare da tutti. In seguito ha preso parte ad altri progetti televisivi di grande successo come, Temptation Island Vip, The Voice Senior e Selfie- Le cose cambiano.

Simona muove i primi passi nel mondo dello spettacolo molti anni fa e un po’ in sordine, non è stato immediato il suo successo, ha fatto una bella gavetta, ha partecipato come concorrente al programma W le donne, su Rete 4 e l’anno successivo al Il gioco delle coppie, quiz di Canale 5 condotto da Marco Predolin.

La sua bellezza è straordinaria, così decide di prendere parte alla competizione di bellezza più famosa del nostro Paese, Miss Italia, dove non vince ma si aggiudica la fascia di Miss Muretto, viene presto notata e diventa la valletta del programma Domani sposi, un noto format condotto da Giancarlo Magalli.

Simona Ventura

Simone è da molti anni una donna sempre al centro dell’interesse mediatico, proprio quando conduceva il programma Quelli che il calcio, ha conosciuto quello che poi è diventato suo marito e poi ex, Stefano Bettarini, in quella occasione si scatenò un tornado di gossip.

Ad un certo punto Stefano ha avuto un flirt con la prima ballerina del programma, Antonella Mosetti, quando Simona scopri della scappatella fece in modo che la ballerina face di tutto perché la ragazza non potesse più partecipare alla trasmissione e così accadde.

Sono stati in seguito altri i tradimenti dovuti subire dalla Ventura, tanto che, alla fine il matrimonio con Bettarini finì. A oggi i due hanno ritrovato un buon equilibrio come amici e dicono di nutrire una forte stima l’uno per l’altra, nel tempo hanno preso strade diverse e ormai da molti anni Simona Ventura è legata al giornalista Giovanni Terzi, una relazione importante e stabile che nasconde un terribile dramma.

Simona ventura e la terribile malattia

Nel tempo Simona Ventura ha ritrovato il sorriso e l’amore con il giornalista Giovanni Terzi, dirigente della testata Il Giornale Off e volto noto di alcuni programmi Rai. Con Terzi ha ricominciato una nuova vita, la loro storia d’amore è davvero profonda.

Purtroppo però il giornalista, durante un’intervista per il giornale Di Più, ha confessato di aver scoperto di soffrire di una malattia genetica davvero terribile, si tratta della dermatomiosite amiopatica, qualcosa di drammatico che ha causato anche la morte della madre, questa patologia inoltre lo limita moltissimo.

Lo stesso Terzi che racconta il dramma che sta vivendo, “La malattia mi limita molto: la mia capacità di respirare è quasi dimezzata rispetto a prima. Ho sempre troppo poco ossigeno nel sangue e questo mi espone costantemente al rischio di ischemie e di altre gravi conseguenze su cuore e cervello. Basta pochissimo perché la mia saturazione scenda sotto il valore limite di 90, che è un valore da ricovero urgente”. 

Simona Ventura

Una malattia terribile che lo porta a dover essere sempre tenuto sotto controllo medico, a oggi il giornalista sta seguendo una cura sperimentale a base di cortisone e anticorpi monoclonali, spiega che purtroppo è una malattia dalla quale non si può guarire ma di cui si può solo sperare di impedire il peggioramento.

Così spiega Terzi, poi prosegue, “Ed è una malattia che mi può costare la vita da un momento all’altro. La soluzione definitiva sarebbe il trapianto di entrambi i polmoni. Se prendessi di nuovo il Covid non ce la farei”. Una situazione terribile.