Home Tecnologia Ridefinire il concetto di bagno con Geberit Monolith

Ridefinire il concetto di bagno con Geberit Monolith

CONDIVIDI SU

Il-modulo-per-WC-Geberit-Monolith-Plus

Se c’è una cosa che non sopporto è chi arreda la casa in modo maniacale curandone ogni minimo dettaglio, comprando tutti mobili di design e poi alla fine trascura l’aspetto estetico del bagno lasciandolo poco personale e alquanto anonimo.
Io per esempio adoro la stanza da bagno, è un ambiente intimo e rilassante e secondo me, per godere del relax al massimo è necessario, oltre alla comodità e praticità, che anche l’occhio sia appagato.
Geberit Monolith, per esempio, offre la combinazione perfetta tra funzionalità e design con un’estetica che supera di gran lunga le cassette di risciacquo esterne grazie a un elegante modulo in vetro e alluminio spazzolato che racchiude tutta la tecnologia sanitaria e funge da supporto per il WC in ceramica.
Geberit Monolith è innovativo e rivoluzionario nel campo del design del bagno, rompendone le tradizionali relazioni spaziali e creando un equilibrio armonico generato dal vetro; è in assoluto l’unificazione perfetta di forma, funzionalità e qualità di prodotto, è possibile averelo in diversi colori: per i moduli lavabo e bidet, bruno terra d’ombra, nero e bianco mentre per il modulo WC, verde acqua, bruno terra d’ombra, nero e bianco.
Ma non solo belli, il modulo Geberit Monolith per WC ha ricevuto il massimo dei voti per la Water Efficiency Label (etichetta WELL di EUnited Valves) grazie al suo ridotto consumo d’acqua.

Se state pensando che ormai la casa l’avete arredata e non potete più tornare indietro se non con grandi, dispendiosi, lunghi lavori di ristrutturazione state sbagliando, perché l’installazione dei moduli sanitari Geberit Monolith è davvero semplice: nessuna modifica strutturale, nessuna opera muraria prima dell’installazione. L’allacciamento idrico e i collegamenti agli scarichi possono essere riutilizzati senza alcuna variazione.

Per tutte le informazioni andate sul sito www.geberit.it

Buzzoole

CONDIVIDI SU
Alessandra Chiaradia
È nata a Milano ma ben presto è espatriata nella provincia. La Brianza è la sua casa, ma il suo cuore resta fedelmente Meneghino, ama la città che le ha dato i natali e, novella Sherlock Holmes, appena ne ha l'occasione ne svela i misteri, le meraviglie e anche qualche negozio. In overdose di creatività, il ruolo di Art Director inizia a starle troppo stretto; abbandonati i pennarelli inforca la Bic. “Lunga la strada, stretta la via… avete detto la vostra, adesso dico la mia”, per aspera ad astra c’è stato l’upgrade: entra nella hall of fame dell’Albo. Giornalisti si nasce...