Home Arte e Mostre Galleria Campari, un percorso tra arte e storia della comunicazione

Galleria Campari, un percorso tra arte e storia della comunicazione

CONDIVIDI SU

sites_default_files_media_images_galleria_campari_7

A Sesto San Giovanni esiste un luogo, non abbastanza conosciuto, che racchiude la suo interno un magnifico tesoro storico di comunicazione attraverso l’arte e il design, la Galleria Campari, l’unicità e la ricchezza del suo archivio è davvero imparagonabile, un vero e proprio giacimento culturale trasversale che raccoglie oltre 3.000 opere su carta, soprattutto affiche originali della Belle Epoque, ma anche manifesti e grafiche pubblicitarie dagli anni ‘30 ai ‘70, firmate da importanti artisti come Marcello Dudovich, Leonetto Cappiello, Fortunato Depero, Franz Marangolo, Guido Crepax e Ugo Nespolo; caroselli e spot di noti registi come Federico Fellini e Singh Tarsem; oggetti firmati da affermati designer come Matteo Thun, Dodo Arslan, Markus Benesch e Matteo Ragni.
La visita alla Galleria Campari è anche un’immersione sensoriale nell’era del digitale, con versioni multimediali, rielaborate da giovani Interaction Designer, che utilizzando video wall con 15 schermi raccontano i caroselli dagli anni ‘50 ai ‘70, con 8 proiettori in alta definizione proiettano su una parete di 32 metri manifesti d’epoca animati, video dedicati agli artisti, immagini tratte dai calendari e gli spot pubblicitari dagli anni ‘80 fino a oggi. Infine un tavolo interattivo con 12 schermi touch screen consente di consultare gran parte del patrimonio artistico dell’azienda.

 

Nata nel 2010 in occasione dei 150 anni di vita dell’azienda, la Galleria Campari è un museo di nuovissima concezione, dinamico, interattivo e multimediale, sul progetto di riscrittura architettonica e funzionale dello storico stabilimento di Sesto San Giovanni, fondato da Davide Campari nel 1904. Tra il 2007 e il 2009 il complesso è stato interamente trasformato, dall’architetto Mario Botta, per la realizzazione del nuovo Headquarter del  e il recupero dello storico fabbricato destinato appunto a ospitare il museo.

sites_default_files_media_images_5921_campari-000_5
Quella della Campari è una storia fatta di brillanti intuizioni, di campagne pubblicitarie raffinate, di una strategia comunicativa all’avanguardia che ha vestito il prodotto di arte e design e ha saputo associarlo alla cultura e alla creatività italiane. Dal 2013, la sede del Gruppo ha destinato uno spazio anche all’arte contemporanea e ad alcune delle più interessanti voci dell’arte del nostro tempo, il Campari Wall, allestito nella hall dell’HQ del Gruppo, uno speciale spazio di dialogo con gli artisti, in collaborazione con le gallerie più prestigiose e vetrina per talenti creativi italiani e internazionali.

La Galleria Campari è uno spazio suggestivo ma anche un centro di ricerca e produzione culturale, che riassume in sé molto di ciò che ha fatto grande Milano e il nostro Paese: l’arte, il design e la capacità di fare impresa, dove l’innovazione poggia sulle solide basi offerte dalla tradizione.

 

Indirizzo e altri recapiti
Galleria Campari
Viale Gramsci, 161 – 20099 Sesto San Giovanni (MI)

Per maggiori informazioni visitare www.campari.com o scrivere a [email protected]

Orari di visita
Martedì – giovedì – venerdì e il primo sabato di ogni mese
Dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 18.30
Ultima visita ore 18.00

Ingresso gratuito

Visite guidate di gruppo solo su appuntamento.