Home Arte e Mostre Visita Boccioni con la curatrice! Un’iniziativa da non perdere

Visita Boccioni con la curatrice! Un’iniziativa da non perdere

CONDIVIDI SU

5166BoccioniUmbertoCorpoumanoDinamismo1913oliosutelacm80x65

Se ancora non avete visitato la mostra di Boccioni a Palazzo Reale, oppure l’avete vista ma vi piacerebbe tornarci per scoprirla fin nei minimi dettagli, il modo migliore per farlo è accompagnati direttamente dalla curatrice
Ebbene sì, perché ogni mercoledì alle ore 16, la curatrice Francesca Rossi racconterà la vita e le opere del maestro futurista con una visita guidata gratuita.
Le date in calendario sono le seguenti: 18, 25 maggio – 1, 8, 15, 22, 29 giugno – 6 luglio
la prenotazione è obbligatoria fino a esaurimento posti.

Per tutte le informazioni e prenotazioni contattate Electa tel. 02 71046441 – [email protected]
Il biglietto d’ingresso alla mostra si acquista in prevendita sul circuito www.vivaticket.it o presso la biglietteria della mostra.

INFO:
Palazzo Reale,
Piazza Duomo 12 – Milano (metropolitana linea 1 “rossa” fermata Duomo)
Il prezzo del biglietto, intero € 13, include anche l’ingresso alla mostra ‘2050. Breve storia del futuro’ e offre un ingresso gratuito al Museo del Novecento
Riduzioni € 11 studenti, gruppi, over 65, disabili e convenzioni / Ridotto scuole € 6 (valido anche per gruppi organizzati da Touring e FAI) / Speciale Famiglia: adulto € 11, ragazzi € 7 (per 1 o 2 adulti + ragazzi dai 6 ai 14 anni).

www.palazzorealemilano.it

CONDIVIDI SU
Alessandra Chiaradia
È nata a Milano ma ben presto è espatriata nella provincia. La Brianza è la sua casa, ma il suo cuore resta fedelmente Meneghino, ama la città che le ha dato i natali e, novella Sherlock Holmes, appena ne ha l'occasione ne svela i misteri, le meraviglie e anche qualche negozio. In overdose di creatività, il ruolo di Art Director inizia a starle troppo stretto; abbandonati i pennarelli inforca la Bic. “Lunga la strada, stretta la via… avete detto la vostra, adesso dico la mia”, per aspera ad astra c’è stato l’upgrade: entra nella hall of fame dell’Albo. Giornalisti si nasce...