Home NEWS “Una commedia in cerca d’autori(R)”: al Martinitt via alla quinta edizione

“Una commedia in cerca d’autori(R)”: al Martinitt via alla quinta edizione

CONDIVIDI SU

AAA: Autori Cercasi.
Il Teatro Martinitt, insieme al “gemello” romano Teatro De’ Servi, torna a proporre il
contest per giovani autori di commedie, lanciato 4 anni fa e pensato per sostenere e rivitalizzare la commedia brillante contemporanea italiana: “Una commedia in cerca d’autori®“.

Spesso in Italia la commedia brillante contemporanea risulta assente o poco presente nei teatri, nelle scuole e nei laboratori di recitazione, dove invece si tende a replicare, riformulare e reinterpretare i classici antichi e moderni e dove la creatività è spesso posta in secondo piano. Ma se nel teatro di oggi si stenta a creare, al Martinitt e al De’ Servi invece no. E così la caccia ai nuovi talenti italiani tra i 18 e 40 anni continua.
Premio per il copione vincitore è la produzione dello spettacolo, con una tournèe in giro per l’Italia.
Dopo “Solo sei bottiglie” di Federico Basso, “Ti presento papà” di Giuseppe Della Misericordia e “Il capo dei miei sogni” di Sara Palma e Daniele Benedetti, sta per debuttare la promettente Bedda Makidi Marco Di Stefano e Chiara Boscaro, storia di sfide generazionali, culturali e culinarie, in scena al Martinitt dal 23 febbraio al 12 marzo.
Oltre a una schiera di teatri del territorio nazionale, questa quinta edizione di “Una commedia in cerca d’autori®” si avvale in particolare del sostegno di Torino Spettacoli e di Claps Spettacolo dal Vivo, acquisendo valenza nazionale e avvalendosi di sempre più prestigiose collaborazioni.
Avanti!, dunque, alle giovani e talentuose penne nostrane! Per partecipare alla quinta edizione i copioni vanno consegnati entro e non oltre il 24 aprile 2017. Tutti i dettagli del bando sono consultabili sulla piattaforma www.commedieitaliane.it.

Per informazioni:

Viviana Gagliardi
TEATRO MARTINITT
Via Pitteri 58, 20134 Milano
Tel. 02 36.58.00.13 e 02 36.58.00.14
e-mail [email protected]
Internet www.teatromartinitt.it

CONDIVIDI SU
Cristina Canci
Insegnante di Lettere in puro stile Rottermeier, ma con un cuore nerd prestato al giornalismo, ha fatto del suo rapporto con la penna una questione ontologica. L'Arte, i libri e la cultura in tutte le sue forme sono la sua passione più sfrenata, dopo la cucina, perché, novella Artusi in gonnella, anche l'occhio vuole la sua parte (infatti lei è miope)