Home Arte e Mostre Banana Art: quando disegnare su una buccia di banana si fa arte

Banana Art: quando disegnare su una buccia di banana si fa arte

CONDIVIDI SU

Vi ricordate la banana disegnata di Andy Warhol nel 1967? Certo che si! beh, da allora tanti artisti hanno scelto la banana come modella preferita! Avreste mai pensato che il bacio di Klimt potesse essere riprodotto addirittura su una buccia di banana? E avreste mai pensato che quella stessa banana sarebbe diventata a sua volta un’opera d’arte? Se non fosse stato per Instagram, no.

Sarà la sua forma, il gusto dolce e il colore allegro, ma la banana art è ormai innegabilmente un movimento artistico visivo ormai diffuso e se vogliamo…democratico!

Keisuke Yamada, per esempio è un artista specializzato in sculture con le banane che nella vita fa l’elettricista di professione e nel tempo libero crea minuziose riproduzioni di personaggi famosi e oggetti vari. Un altro caso è quello di Stephan Brusche che trasforma le banane in pura creatività. In arte si fa chiamare iSteef ed è un graphic designer olandese che ha deciso di trasformare “l’unico frutto dell’amor” in vera e propria opera d’arte, semplicemente intagliandone la buccia, tanto che di lui il Time ha scritto che «è la ventata d’aria fresca che l’arte contemporanea aspettava da tempo».

Così, la banana diventa la tela su cui sono disegnati personaggi pop come Marilyn e Beatles, icone del cinema da Kill Bill a Star Wars, paesaggi, scene di vita quotidiana e d’attualità. Vere e proprie sculture (che lui lui le chiama Fruitdoodles) nate…per caso! Una specie di Food art estrema, ecofriendly, e soprattutto “social”…