Da un paio di anni siamo tutti tele-orfani. Nonostante Netflix continui a rimpinzarci di nuove serie, non esiste nulla in grado di colmare il vuoto che ci opprime. Niente al mondo sarà mai in grado di sostituire Breaking Bad. Ogni volta che accendiamo la tv speriamo che compaia Walter White, entriamo nei fast food in cerca di Gustavo, i più arditi di noi hanno persino contattato un paio di spacciatori… tutto per poter rivivere quell’atmosfera. Breaking Bad non è solo una serie che parla di droga, Breaking Bad è una droga e noi siamo in astinenza.

Ma ecco una dose di metadone – legale e senza effetti collaterali – correrci in aiuto: è arrivato il gioco da tavola di Breaking Bad. Nato per il decimo anniversario della serie, il gioco è pubblicato da Pendragon che l’ha presentato al Cartoocomics di quest’anno.

 

È un gioco di carte. L’ambientazione, ovviamente, è quella della città di Albuquerque. I giocatori, massimo 8, sono divisi in 4 squadre: DEA, Pollos Hermanos, team Heisenberg e Cartello di Suarez. A ogni membro spetta il compito di interpretare un personaggio. L’obiettivo di Hank è quello di catturare tutte le carte laboratorio, quello di Jesse vendere più BluSky possibile e così via. Piccola chicca: nessuno può guardare negli occhi il personaggio di Tuco, pena la squalifica.

Insomma le regole sono chiare. Non resta che iniziare a giocare!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here