È nel cuore del Carmine, a Brescia che prende corpo il sogno di due giovani artisti bresciani: Manuel Gardina, classe, 1990 e Zen Zero, classe 1994. Specchio41 è il nome del sogno, un laboratorio creativo e studio d’arte condiviso tra i due artisti, il quartiere e i cittadini bresciani. Si perché Specchio41 si affaccia su via Elia Capriolo, all’angolo con via Marsala, e le ampie vetrate permettono a chiunque di osservare in diretta il lavoro dei due artisti.

 

È un luogo aperto al pubblico, dove non vi sono differenze formali e dove chiunque è il benvenuto. E a dare il benvenuto  a Specchio41,  il 6 dicembre alle 18:00, è la mostra di inaugurazione “Maverick”, a cura di Pietro Bazzoli, che espone opere recenti dei due artisti; una doppia personale che è al contempo punto di arrivo e partenza della loro esperienza artistica.

 

“Maverick” è il primo capitolo di un percorso che si propone di indagare i diversi processi della produzione artistica dei due artisti bresciani, rispettivamente impegnati su elementi come la materia, in una poetica che guarda all’oggetto come risultante dell’azione della Natura, pertanto bello in modo assoluto, e il colore che muta, si trasforma, creando un godibile intreccio di segni che superano i confini dello spazio.

SPECCHIO41
Via Elia Capriolo 41A
INAUGURAZIONE 6 DICEMBRE 2018
MAVERICK – Manuel Gardina e Zen Zero
a cura di Pietro Bazzoli
[email protected]