Il mio lavoro implica che legga tutti i giornali, tutti i giorni. Essere informata sulle ultime notizie è priorità assoluta. Devo conoscere a menadito i deliri di Salvini, i vagheggiamenti di Di Maio, i non-sviluppi della Tav e il parere di Serra, Gramellini e compagnia bella sulle vicende del giorno. La pila di quotidiani che mi attende al mattino in redazione è il mio incubo più ricorrente.

Ecco perché, quando ho scoperto che lo spettacolo di cabaret che avrei dovuto vedere al Teatro Manzoni di Milano era una sorta di rassegna stampa, il mio umore non era dei migliori. Prima che si alzasse il sipario, ho persino pensato di scappare. Poi lo show è iniziato e io ho iniziato a ridere di gusto. È questo ciò che fa Enrico Bertolino in“Interessa l’articolo?: fa ridere, a prescindere dall’argomento trattato. Il genio di un comico sta nella capacità di trasformare in esilarante anche il tema più palloso. E Bertolino è un vero comico.

Accompagnato dal giornalista Luca Bottura nelle vesti di spalla, Bertolino è riuscito a farmi sorridere pensando alle gaffe di Toninelli. Ha fatto sembrare spiritosi Belpietro e Travaglio. Canticchiate da lui, le rocambolesche evoluzioni del Partito Democratico hanno assunto la piacevole formula di una tragicomica filastrocca. A rendere il tutto ancora più vivace la musica di Tiziano Cannas Aghedu, goffo e adorabile nel riproporre le musiche di Gaber e Jannacci, impeccabile e talentuoso nel suonare le melodie da lui stesso composte.

Risate, musica, spensieratezza: gli ingredienti di un mondo magico. A un certo punto, però, la realtà è arrivata a guastare la festa. Peccato. Peccato che Bottura abbia smesso le vesti di braccio destro per indossare quello da intellettuale di sinistra. Abito che gli calza a pennello, ma che stona con i colori del palcoscenico. Peccato che l’intervento a sorpresa dell’assessore Majorino fosse più adatto a una puntata di Otto e mezzo che al cabaret del lunedì sera. Non che Luca Bottura abbia detto nulla di sbagliato. Ero d’accordo su tutto. Su ogni malvelato insulto alla Lega, ogni sfottò ai 5 Stelle, ogni sardonico rimprovero al Pd. L’opinione di Bottura sarà anche a me affine, ma non è affatto divertente.

Eppure, Interessa l’articolo? è uno show ben riuscito. Fa tutto ciò che ci si aspetta dal cabaret. Il pubblico è coinvolto e sempre presente, gli attori brillanti e coinvolgenti. Soprattutto, Interessa l’articolo? fa ridere. E se non lo fa fino in fondo è colpa della politica che, per quanto la si cerchi di alleggerire, resta sempre un avvilente mappazzone.

INFO: Interessa l’articolo? 8 aprile e 6 maggio ore 20.45
Teatro Manzoni di Milano Via Manzoni 42

BIGLIETTI Biglietto unico € 20

www.teatromanzoni.it/manzoni/it