Arrivano sul palco del Teatro Martinitt, per la chiusura di stagione, delle agguerritissime suore che dovranno scontrarsi con la vita tranquilla del convento, dal 16 maggio al 2 giugno in scena  “(S)pie in missione”.

Ospiti di una missione in Thailandia, per salvare le sorti di una povera ragazza, le pie donne dovranno abbandonare tuniche e veli e lanciarsi in un’avventura che cambierà le loro vite. Perché il male non si può combattere solo con le preghiere.

Una commedia, ancora una volta, tra risate e riflessioni, liberamente ispirata a un fatto di cronaca, è un monito a combattere lo sfruttamento della prostituzione e in generale la tratta degli esseri umani, molto presente in Thailandia. Un tema tristemente attuale, senza tempo, caro all’associazione Talitha Kum, con sede italiana a Roma, che ha accolto positivamente l’idea di questo spettacolo, divertente ma impegnato.

Tre suore giunte dall’Italia, ospiti di una missione a Phuket, diverse per carattere e vocazione, si trovano ad affrontare un’emergenza che le vede unite nell’intento di non limitarsi a pregare, ma agire sul campo. Per smascherare il racket dello sfruttamento della prostituzione, dovranno abbandonare la sicurezza del convento e dell’abito che indossano. E ci sarà da ridere.

(S)PIE IN MISSIONE  di Lorenzo Riopi e Tobia Rossi, diretto da Paola Galassi. Con Ussi Alzati (suor Ida), Paola Giacometti (suor Maria), Monica Faggiani (madre Luisa), Alessandra Ierse (suor Piera) e Arturo Di Tullio (ingegner Peretti). Produzione La Bilancia, in collaborazione con Associazione Culturale Teatrouvaille.

Info e prenotazioni:

TEATRO/CINEMA MARTINITT
Via Pitteri 58, Milano – Tel. 02 36.58.00.10  – Parcheggio gratuito.

Orario spettacoli giovedì-sabato ore 21, domenica ore 18. Il sabato anche alle 17.30.

Biglietteria: lunedì 17.30-20, martedì-sabato 10-20, domenica 14-20. Ingresso: 24 euro spettacoli Fuoriclasse, 26 euro spettacoli Campioni. Abbonamenti a partire da 62 euro.